Largo ai nuovi: contro il Mantova potrebbero esordire Grillo, Rapisarda e Agodirin


La Samb farà visita ad un Mantova decimato da infortuni e mercato. Scelte obbligate per Graziani che sarà costretto a pescare nella formazione Berretti biancorossa…

LA CARICA DEI QUINDICI – Il mercato non ha rinforzato la rosa del Mantova e Cesare Graziani, figlio d’arte di Francesco Graziani, campione del Mondo con la nazionale italiana, può contare su quindici elementi effettivi. Si farebbe prima a dire chi c’è  visto che contro la Samb il tecnico sarà costretto a pescare nella rosa della Berretti virgiliana per arrivare a convocare almeno 18 elementi. I dubbi, pochi come i giocatori disponibili in rosa, sono verso l’undici titolare: Graziani schiererà, probabilmente, una difesa massiccia nell’ambito di un accorto 3-5-2. Gargiulo, Siniscalchi e Cristini sono i centrali reduci da un mercato che più che di riparazione è sembrato l’opposto, sulle fasce andranno Bandini a destra e l’unico acquisto Donnarumma a sinistra. In mezzo vanno ancora fatte delle valutazioni in merito ai giocatori a disposizione, mentre sono certi dell’impiego avanzato Caridi e Marchi. Gli ultimi nodi riguardo la formazione dovrebbe scioglierli domani mattina nel lavoro di risveglio muscolare, quando il tecnico ex vice di Prina, valuterà l’impiego di tutti i giocatori a disposizione nella prima gara del 2016.
TUTTI PRONTI – O quasi. L’incognita è legata solo a Tavanti che non ha preso parte al lavoro di rifinitura insieme alla squadra per un problema fisico ma che, nelle ultime ore, è stato dato per partente alla volta di Lucca. Potrebbe esordire dal primo minuto l’ex Agodirin che ha preso parte al trionfo in campionato della formazione allenata, nella stagione 2002-2003, da Mimmo Di Carlo, in serie C2 realizzando due reti. Tutto è una incognita con Stefano Sanderra, che nel corso del lavoro di preparazione alla gara non ha mai dato ad intendere ne la formazione titolare ne il modulo con cui intende schierare la Samb nella sua gara d’esordio. Nel caso in cui il tecnico volesse proseguire sul lavoro già iniziato dal predecessore, si potrebbe ipotizzare il 4-3-3, mentre potrebbe garantire maggior copertura, ma anche più inserimenti dagli esterni, il 4-4-2.
PROBABILE FORMAZIONE – Samb (4-3-3): Aridità; Grillo, Radi, Mori, Rapisarda; Sabatino, Damonte, Lulli; Agodirin, Sorrentino, Mancuso.

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: