La vigilia di Capuano: «In un girone fatti più punti della Samb. Voglio una vittoria sporca»


L’allenatore del Modena: «In mezzo campionato sono cambiate tante cose per noi e per la Samb. Non mi dispiacerebbe portare a casa i tre punti anche senza meritarli»…

Che la partita, sponda Modena, acquisca un valore fondamentale, lo si intuisce dai tre punti che separano i canarini dalla zona playout ed Ezio Capuano, nella conferenza di presentazione di Modena-Samb, spiega come il risultato viene prima di qualsiasi altra qualità in campo:

«Spero, domani, di poter vincere una partita “sporca”. Sarà importantissimo fare risultato e non mi dispiacerebbe portare a casa i tre punti anche non meritandoli. Vincere sarà fondamentale».

Il tecnico salentino considera la forza della Sambenedettese, ma spera nella forza del suo gruppo:

«Domani ci saranno almeno due elementi che non dovrebbero neanche essere convocati. Parlo di problemi fisici, ne abbiamo tanti e non mi sono mai lamentato di questo. Sono giocatori che domani saranno in campo, o in panchina, stringendo i denti. Questo, per me, è il gruppo. Non è andare a cena con le famiglie o a ballare insieme. È tenere duro per i compagni e aiutarsi in campo nei momenti di difficoltà».

A San Benedetto, Capuano, si presentò imponendo un pari grazie a quello che è un suo marchio di fabbrica: i calci piazzati

«Lavorammo solo una settimana prima di quella partita, preparandola al meglio. Fu una grossa grossa gara da parte nostra, nemmeno io mi aspettavo tanto. La domenica successiva perdemmo, ma fummo rapinati. Da quel momento abbiamo fatto dei progressi enormi: accorciamo rapidamente, attacchiamo e difendiamo bene».

Interessante è il parallelismo che Capuano crea, ad un girone di distanza, tra le due squadre:

«Ricordo che la Samb veniva da risultati importantissimi e noi eravamo in coda mentre adesso le dinamiche sono diverse. Rispetto ai nostri avversari abbiamo fatto, nel girone di ritorno, più punti».

Il Modena, seppur migliorato dall'avvento di Capuano, ha comunque dei limiti che la Samb deve saper sfruttare:

«Siamo abituati a giocare a ritmi alti e facciamo bene, soffriamo se abbassiamo il ritmo. Ho preparato la partita per giocarla con le due punte cosa che, con l'infortunio di Diakitè, non posso permettermi».

Domenico del Zompo

Condividi questo post: