La scelta di vita di Rafael Lopes: per l’Italia ha rinunciato anche ad un ingaggio da Serie A


L’attaccante lusitano è atteso con impazienza dal popolo sambenedettese. Andrea Fedeli spiega: «Il calciatore aveva un accordo col Chaves per svincolarsi in caso di chiamata dall’Italia»…

La trattativa tra la Samb e l'attaccante portoghese Rafel Lopes è una delle più discusse degli ultimi giorni: il bomber lusitano, che sabato col Chaves è andato a segno nel match di campionato con lo Sporting Lisbona, è atteso con trepidazione dai tifosi rossoblù. Ma cosa può rendere possibile il trasferimento da un club di Primeira Liga ad uno di Lega Pro? Diversi fattori, tra cui la grande voglia di misurarsi con il calcio italiano da parte dell'attaccante.

«Tra Lopes e la società del Chaves c'è un accordo che dà al giocatore la possibilità di svincolarsi in caso di chiamata di un club italiano» ha chiarito in settimana Andrea Fedeli.

Così, quando la chiamata dall'Italia è arrivata, nonostante un salto all'indietro di ben due categorie l'attaccante portoghese si sarebbe detto pronto a sposare la causa della Samb, rinunciando anche ad una ad una buona dose di denaro. Facile intendere che dal club di viale dello Sport Rafael Lopes non potrà ricevere uno stipendio simile a quello elargito dal Chaves, che secondo indiscrezioni si aggirerebbe sui 15mila euro mensili. Ma per Chaves l'Italia sembra quasi una scelta di vita, a farlo capire sono ancora una volta le parole dell'amministratore delegato della Samb Andrea Fedeli:

«Il calciatore ci ha fatto sapere che vuole la famiglia con sé, perciò ci adopereremo per trovare una sistemazione adeguata alle sue esigenze».

Redazione

Commenti
Condividi questo post: