La Samb vince ed È PRIMA! Santarcangelo superato 3-1


SAMB – SANTARCANGELO 3-1
20’st Vallocchia, 27’ Tommasone, 43’st Miceli, 50’st Di Massimo.

LE FORMAZIONI
SAMB (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Miceli, Patti, Tomi; Vallocchia (32’st Di Massimo), Bacinovic (13’st Esposito), Gelonese; Troianiello (44’st Damonte), Miracoli, Valente (13’st Bove). A disp. Pegorin, Mattia, Sorrentino, Esposito, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Di Cecco, Sargolini, Trillò. All. Cudazzo.
SANTARCANGELO (4-4-1-1): Bastianoni; Toninelli, Bondioli, Briganti, Cagnano; Moroni (37’st Soumahin), Dhamo (24’st Tommasone), Gaiola, Bussaglia; Bruschi (14’st Spoliarits); Piccioni. A disp. Moscatelli, Addario, Dalla Bona, Pandza, Luciani, Palmieri, Obeng, Sirignano, Broli. All. Angelini.
ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro (Falco-Palermo).
AMMONITI: 44’pt Cagnano, 12’st Gelonese, 22’st Bove, 33’st Esposito, 41’st Rapisarda.
ANGOLI: 4-0.
RECUPERI: 1’-4’.
NOTE: Pomeriggio leggermente nuvoloso, temperatura gradevole (20° circa). Samb in completo rossoblù, Santarcangelo in divisa bianca. Spettatori: 2055 paganti, 2036 abbonati, incasso di 24.805 euro.

SAMB – SANTARCANGELO 3-1
20’st Vallocchia, 27’ Tommasone, 43’st Miceli, 50’st Di Massimo.

LE FORMAZIONI
SAMB (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Miceli, Patti, Tomi; Vallocchia (32’st Di Massimo), Bacinovic (13’st Esposito), Gelonese; Troianiello (44’st Damonte), Miracoli, Valente (13’st Bove). A disp. Pegorin, Mattia, Sorrentino, Esposito, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Di Cecco, Sargolini, Trillò. All. Cudazzo.
SANTARCANGELO (4-4-1-1): Bastianoni; Toninelli, Bondioli, Briganti, Cagnano; Moroni (37’st Soumahin), Dhamo (24’st Tommasone), Gaiola, Bussaglia; Bruschi (14’st Spoliarits); Piccioni. A disp. Moscatelli, Addario, Dalla Bona, Pandza, Luciani, Palmieri, Obeng, Sirignano, Broli. All. Angelini.
ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro (Falco-Palermo).
AMMONITI: 44’pt Cagnano, 12’st Gelonese, 22’st Bove, 33’st Esposito, 41’st Rapisarda.
ANGOLI: 4-0.
RECUPERI: 1’-4’.
NOTE: Pomeriggio leggermente nuvoloso, temperatura gradevole (20° circa). Samb in completo rossoblù, Santarcangelo in divisa bianca. Spettatori: 2055 paganti, 2036 abbonati, incasso di 24.805 euro.

Vince la Samb spadroneggiando in lungo e in largo. Una partita da ricovero in cardiologia: al gol di Vallocchia risponde Tommasone. Quando gli spettri di un pareggio sembrano aleggiare sul Riviera arrivano Miceli e Di Massimo a rispedire a casa il Santarcangelo. Dopo un paio di minuti gli ospiti provano ad impensierire Aridità poi i rossoblù salgono prepotentemente in cattedra iniziando a pressare l’avversario respingendolo nella propria metà campo. Al 17’ Valente buca a sinistra ed appoggia per l’accorrente Vallocchia. Il numero 21 crossa e trova l’opposizione scoordinata di un difensore, sembrerebbe, con la mano. Il match è acceso e vivo col Sant che aspetta ogni errore dei padroni di casa. I rossoblù sgusciano con facilità come al 22’. Valente apre per Troianiello che serve Miracoli. L’acrobazia del centravanti ha un alto coefficiente di difficoltà ma trova l’opposizione di Bastianoni. Poco dopo la mezz’ora Nicoletti annulla un gol alla Samb: Miceli svetta su un corner, il direttore di gara vede un fallo in attacco. Organizzato e ordinato, il gioco dei ragazzi di Cudazzo (Moriero siede in tribuna, squalificato). La presenza negli ultimi trenta metri è costante. E sfortunata quando, ad un minuto dal rientro negli spogliatoi, Vallocchia prova una bordata al volo da distanza siderale che impegna severamente l’estremo ospite. Difesa del Sant in vena di “miracoli”: al 9’ Miracoli riceve da Valente e prova la girata, Bastianoni respinge sulla linea poi Gelonese viene anticipato da Briganti. Poco prima del quarto d’ora il Santarcangelo approfitta di una leggerezza difensiva ed entra con Piccioni. Il faccia a faccia con Aridità è vinto dal portiere che si oppone in uscita alla sassata del sambenedettese. Finalmente arriva il gol della Samb. Al 20’ riesce una triangolazione da incorniciare tra Miracoli e Vallocchia che porta quest’ultimo nell’area piccola dove trafigge Bastianoni con un bolide mancino. Passano appena sei minuti e gli ospiti ritrovano distratta la retroguardia di casa. Piccioni stoppa di petto sulla trequarti per Tommasone, un paio di passi in area e lascia partire la bordata che batte Aridità. Al 32’ Esposito passa in mezzo a tre nell’area avversaria poi si scontra con Bondioli. Cade e Nicoletti lo ammonisce per simulazione. La gestione dei cartellini da parte del fischietto lascia un po’ a desiderare. Ma la sorte sorride alla Samb: al 44’ Di Massimo si incarica di battere un corner. Pallone pilotato sulla testa di Miceli che batte Bastianoni per il 2 a 1. In chiusura, col portiere impegnato in attacco, Di Massimo si fa tutto il campo palla al piede per depositare nella porta sguarnita.

Condividi questo post: