La Samb si fa riprendere a Civitanova. Andrea Fedeli: “Meno imballati”


CIVITANOVESE – SAMB 1 – 1

MARCATORI: 37'pt Sabatino, 48'st Lattarulo.

 

LE FORMAZIONI TITOLARI

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Mazzoni; Mosca ('97), Morbiducci, Lattarulo, Gorini; Carteri, Gadda; Ambrosini, Cossu, Peronullo; Tozzi Borsoi. A disposizione: Schiavoni, Morbidoni, Mangiola, Diamanti, Diomandè, Rapagnani, Foresi, Lanzi. Allenatore: Marco Schenardi.

SAMB (4-2-3-1): Pegorin ('96); Tagliaferri ('97), Lomasto, Salvatori, Montesi ('96); Mattia, Barone; Pizzutelli, Sabatino, Pezzotti ('95); Prandelli. A disposizione: Sciarra, Boninsegni, Flavioni, Casavecchia, Conson, Assenzio, Perna, Palumbo, Sorrentino. Allenatore: Loris Beoni.

ANGOLI: 10 – 2.

 

L’amichevole del Polisportivo finisce 1 – 1: a Sabatino risponde nel finale Lattarulo. Il saluto della “Cioffi” a Carteri, le parole di Beoni che in campo conferma il 4-2-3-1 in attesa di una punta…

L'OMAGGIO A CARTERI – La Samb non riesce ancora a vincere. Nel match amichevole di Civitanova contro i cugini rossoblù, la squadra di Beoni si fa raggiungere in pieno recupero e rimedia solo un pareggio. Il tecnico ex Rieti ha confermato come assetto predefinito il 4-2-3-1, con Sabatino alle spalle di Prandelli, in attesa che il mercato metta a disposizione una punta di alto rendimento. Proprio di Sabatino è stato il gol che ha sbloccato il punteggio. Al 37' Cossu perde palla sulla mediana, Pezzotti verticalizza per Prandelli che mette il compagno davanti al portiere: diagonale preciso e vantaggio Samb. I rossoblù, che nel primo tempo tengono bene il campo, si abbassano troppo però nella ripresa, concedendo campo e palla alla squadra dei tre ex Gorini, Tozzi Borsoi e Carteri. Curiosità: all'intervallo il metronomo è stato chiamato sotto il settore popolato dai ragazzi della “Cioffi”, per riscuotere gli applausi dovuti a chi ha fatto di tutto per onorare la maglia.

PASSO IN AVANTI – Nella seconda frazione la Civitanovese impegna in almeno un paio di circostanze Pegorin, bravo a tenere inviolata la sua porta fin quasi al termine della competizione. Il gol del pareggio, infatti, arriva proprio in pieno recupero: Lattarulo anticipa tutti di testa su azione d'angolo, facendosi perdonare un clamoroso errore sottoporta di qualche minuto prima. Quello fatto al Polisportivo, però, è stato un passo avanti sotto il profilo della prestazione fornita, stando alle parole di Andrea Fedeli, che in tribuna ha fatto le veci del padre, il presidente Franco: “al di là del punteggio la squadra mi è sembrata meno imballata rispetto agli ultimi impegni”. Sulla falsariga il tecnico Loris Beoni: “Vero che si sta avvicinando la data d'inizio del campionato, ma noi anche ci stiamo avvicinando alla migliore condizione”.

Redazione

Condividi questo post: