La Samb dura solo un tempo: 2 – 2 a Recanati


RECANATESE – SAMB    2 – 2

MARCATORI: 20' e 31'pt Padovani, 10'st Galli (rig.), 25'st Marolda.

 

LE FORMAZIONI

 

RECANATESE (4-4-2): Verdicchio ('95); Candidi ('95), Comotto, Patrizi ©, Brugiapaglia; Agostinelli M. ('96) [15'st Pasquini ('96)] , Scartozzi, Traini (26 st Agostinelli L), Monachesi ('95), Galli, Latini (12'st Marolda) A disposizione: Cartechini, Narducci, Mosconi, Rapaccini, Di Iulio, Garcia. Allenatore: Lamberto Magrini.

SAMB (4-2-3-1): Fulop ('95), Baldinini, Vallorani ('96), Fedi, Viti; Carteri, Paulis ('95) [21'st Franco]; D'Angelo, Padovani, Napolano ©, Scarpa ('94) [35'st Lobosco ('96)]. A disposizione: Marani, Lanza, Oddi, Gabrielli, Emili, Giannini, Tozzi Borsoi. Allenatore: Silvio Paolucci.

ARBITRO: Meleleo di Casarano (Zambelli-Baldelli).

AMMONITI: 17'pt Scarpa, 37'pt Patrizi, 45'pt Agostinelli M., 25'st Baldinini, 35'st Franco, 38'st Monachesi.

ANGOLI: 5 – 9.

RECUPERI: 2' – 5'.

NOTE: Giornata calda e leggermente nuvolosa, 16° circa. Recanatese in completo bianco, Samb in divisa blu e calzettoni rossoblù. Spettatori 400 circa di cui 82 provenienti da San Benedetto.

Nei primi quarantacinque minuti i rossoblù vanno due volte in gol con Padovani e sfiorano il tris in più di un’occasione. Nella ripresa, però, rischiano addirittura di perderla…

LA GARA

 

RECANATI – Nell'intervallo la Samb si addormenta negli spogliatoi e, dopo un primo tempo di dominio con Padovani e Napolano sugli scudi, si spegne nella ripresa. Da Recanati i rossoblù tornano a casa con un solo punto. Alla doppietta dell'attaccante abruzzese rispondono prima Galli, trasformando un generoso rigore, poi Marolda.

Costretto ad inventare la formazione, Paolucci, lascia fuori Borghetti e Pepe, infortunati, schierando Viti e Fedi al centro della difesa. Chiavi del centrocampo che tornano nelle sapienti mani di Davide Carteri e al posto di Tozzi Borsoi, fuori per precauzione, c'è Scarpa, alla prima da titolare. Impiega poco meno di otto minuti per arrivare dalle parti di Verdicchio la Samb. Scarpa, imbeccato da D'Angelo, prova a controllare, ma l'estremo di casa ferma tutto in uscita bassa. I rossoblù sono in controllo e, al 19', trovano il gol del vantaggio. Napolano riceve sulla fascia sinistra, alza la testa e serve Padovani che, solo al centro dell'area, non può sbagliare di testa. Insistono gli uomini di Paolucci e trovano un'altra azione pericolosa, ancora una volta scaturita dai piedi di Napolano che, grazie ad una ottima discesa riesce a pescare D'Angelo che effettua un controcross trovando Padovani marcato e incapace di concludere. Alla mezz'ora di gioco Napolano si divora un gol: un rimpallo fortunato di Baldinini agevola Padovani che serve il numero 10, ma la conclusione viene disinnescata da Verdicchio. Poco dopo la mezz'ora arriva il raddoppio. Napolano – ancora lui – brucia tre avversari e crossa dentro, l'estremo difensore smanaccia alla meglio e Padovani, da due passi, realizza il 2 – 0. Samb pressoché perfetta. I rossoblù tentano anche la tripla con Carteri, ma la conclusione del metronomo viene deviata in calcio d'angolo. In chiusura di frazione Napolano riceve da corner e tenta la conclusione al volo da fuori area, ma Verdicchio si supera e devia sopra la traversa. La seconda frazione di gioco si scalda subito al 2' minuto quando Patrizi, al limite della propria area, perde la sfera in favore di Scarpa che, solo contro Verdicchio, si fa ipnotizzare. I leopardiani accorciano, però, al 10' quando l'arbitro, su un intervento di Fedi, vede un tocco di mano e assegna il rigore. Galli si presenta sul dischetto e realizza con freddezza. Complice un gioco dispendioso messo in campo nel primo tempo da parte dei rossoblù, la Recanatese prende piede e gli innesti di Marolda e Pasquini danno linfa nuova al gioco giallorosso. Al 25' Marolda trova il pareggio. Il calcio di punizione di Monachesi viene messo fuori dalla retroguardia della Samb, un rimpallo favorisce i leopardiani e Marolda, solo soletto in area, beffa Fulop di potenza. Alla rete seguono furiose proteste dei rossoblù che chiedevano l'annullamento fuorigioco. La Recanatese sale in cattedra, la Samb sembra spenta e solo in maniera confusa si riaffaccia in avanti. Al 45', però, rischia addirittura di capitolare: un debole cross di Marolda sfugge dalle mani di Fulop e termina sui piedi di Pasquini che, solo e davanti alla porta sguarnita, spara altissimo. Si chiude con un pareggio e la solita prestazione ballerina di una Samb la penultima giornata di campionato. Il pareggio della Civitanovese a Campobasso permette comunque, alla truppa di Paolucci, di conquistare il terzo posto con una giornata d'anticipo. Ma con prestazioni dalle due facce come questa non sarà facile fare strada nei play off.

 

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: