La delusione di Fedeli: «Siamo stati una squadretta». E se la prende anche con Federico


Il presidente mastica amaro dopo il pari col Modena: «A gennaio sarei intervenuto sul mercato se le cose fossero andate diversamente». La stoccata a Federico: «Ci nascondiamo dietro la classifica»…

«Ho appena avuto un battibecco con il Direttore Sportivo perchè non si possono vedere gare come questa e lui continua a parlarmi della classifica. Non ci dobbiamo nascondere dietro la posizione in classifica per giustificare queste prestazioni».

Deluso e amareggiato, privo della solita verve che lo contraddistingue. Franco Fedeli si presenta in sala stampa dopo il pari rimediato contro il Modena evidentemente contrariato:

«Ci sono giocatori che non servono in campo. Siamo stati una squadretta, appagati da questa classifica, convinti di aver fatto grandi cose, ma alla fine non è così».

Neanche la gestione dei cambi soddisfa il "Pres":

«L’ingresso di Sorrentino ha portato qualche miglioria, ma non possiamo sperare di vincere le partite a dieci minuti dal termine. Continuiamo ad essere convinti che si vinca con l’1 a 0, ma così non è. L’impiego di Di Massimo a cavallo della fine della gara non serve, non ho visto nulla delle qualità del giocatore e sembra che il mister lo faccia più per farmi contento».

Un avversario modesto:

«Il Modena nella ripresa non ha fatto nulla a livello di gioco. Non nascondiamoci dietro ad un rigore sbagliato, la qualità della Samb in queste ultime gare è calata molto e credo che nelle ultime due uscite si siano persi quattro punti, più che averne conquistati due».

Si ridimensionano i sogni di mercato?

«Avevo detto che saremmo intervenuti nel mercato di gennaio se la situazione di classifica fosse stata ben diversa. Al termine di questa partita mi sarei aspettato 31 punti. Vedremo…».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: