L’asse centrale e le domande di Sanderra: Bacinovic si, Di Pasquale forse. Davanti scalpita Di Massimo


La settimana di preparazione è giunta al termine. Nella rifinitura di domani mattina al Riviera Stefano Sanderra scioglierà i (suoi) ultimi dubbi circa la formazione: ci vorranno centimetri in più in difesa? Centrocampo di rottura o di supporto?

Se Sanderra guardasse ora la lista degli indisponibili avrebbe un motivo per sorridere. Certo, l’unico nome sopra è quello, pesante, di Daniele Mori, ma questo apre tanti scenari difensivi non di poco conto. La perdita del centrale toscano, stagione sicuramente finita e playoff in dubbio, porta il tecnico a dover fare scelte anche nel medio-lungo termine. La conferma di Di Pasquale al centro della difesa, nella gara contro il Modena, potrebbe essere un segnale, ma la Samb è rimasta scottata da quei gol di testa e dalla battuta di Capuano («Abbiamo preparato la partita per giocare sui loro centimetri»). Marcolini può infatti contare su un ariete di nome Sasha Cori, uno che di testa ci sa fare abbastanza dall'alto del suo metro e 82 centimetri. Se Mattia è il pilastro deciso e lesto nelle chiusure, ci sarà bisogno di un colpitore vicino, anche nel caso in cui Damonte non fosse a disposizione. Spazio a Radi? L’allenatore sembra non contare sull’esperto difensore, quindi guadagna qualche punto l’altro desaparecido Di Filippo, terzino sì, ma adattabile ed abile per il ruolo di centrale. Non mancano le soluzioni che Sanderra può sfruttare anche, e soprattutto a centrocampo: sicuro il rientro di Armin Bacinovic, che si è allenato in settimana e sembra pronto per il rush finale, i dubbi sono su chi mettergli a fianco. Lulli e Sabatino garantirebbero un importante lavoro di fatica, nonché di rottura, con forse meno apporto in fase offensiva (questo dipende da come sarà impostata la gara), mentre l’eventuale presenza di Damonte sarà legata al totale recupero dall’infortunio di domenica scorsa, ad oggi smaltito, ma con le valutazioni del caso da fare prima del match contro il Santarcangelo. Rivedere Vallocchia in campo non escluderebbe necessariamente la presenza di Alessio Di Massimo che dovrà prepararsi a ricevere qualche altro fischio dalle tribune. L'attaccante di Sant'Omero dopo aver giocato un positivo spezzone di gara a Modena sembra in pole per una maglia da titolare.

Domenico del Zompo

Condividi questo post: