Incommentabili, le pagelle di Samb-Matelica


Tra i rossoblù si salvano soltanto Titone e Pezzotti. La difesa naufraga ancora una volta, chi entra in campo nel secondo tempo riesce anche a peggiorare le cose…

COSIMI

4,5

Non è facile dover raccogliere quattro palloni dal fondo della rete e tornare a casa sapendo di non poter fare nulla in occasione dei gol. Riesce ad evitare la rete di Esposito al 12' della ripresa.

TAGLIAFERRI

4

Esposito si fa beffa di lui ogni volta che gli arriva il pallone e, il giovane terzino destro anziché aumentare il pressing sembra quasi scappare dal diretto avversario.

MONTESI

5

Diversi problemi anche per lui sulla corsia di sinistra: per sua fortuna (ma non per quella della Samb) il Matelica attacca quasi esclusivamente sulla corsia opposta.

BARONE

5,5

Quando riesce a toccare palla è forse l'unico in grado di poter mettere ordine nelle idee dei suoi, ma il centrocampo del Matelica si dimostra fin troppo solido e roccioso

SALVATORI

5

Anche lui va in bambola di fronte alle sfuriate di Esposito e compagni. Ad onor del vero ha il merito di realizzare il gol del pareggio alla fine del primo tempo, ma l'arbitro vede un fuorigioco molto dubbio.

CONSON

5,5

Senza fronzoli, dietro risolve quando può, spazzando ed anticipando di testa. Nella foga del “tutti avanti” viene sacrificato da Beoni per l'ingresso di Prandelli

TITONE

7

Ci crede sempre e fino alla fine. Nel secondo tempo, addirittura, va anche a chiudere sullo scatenato Esposito. Le sue braccia alzate verso il pubblico a fine gara – nell'atto di chiedere scusa – sono l'immagine della Samb.

SABATINO

5,5

Insieme a Barone fatica parecchio a resistere al muro avversario. A lui tocca anche il doppio ruolo di difensore e attaccante nel secondo tempo, ma senza fortuna.

SORRENTINO

5,5

Con lui la difesa avversaria ha non pochi problemi a causa del suo continuo movimento. Nonostante la tanta corsa, però, non riesce ad incidere.

PALUMBO

5,5

Poco cercato dai compagni, senza palla è un uomo in meno. Quando può muoversi e puntare l'uomo fa girare la testa a Borghetti & co.

PEZZOTTI

6

Tante difficoltà anche per il capitano, che non riesce ad esprimersi sui suoi standard. In ogni caso, con Titone, è l'ultimo a mollare nonostante chiuda la gara fuori ruolo.

TROFO

4,5

Entra a rilevare Palumbo con l'obbiettivo di rinforzare il centrocampo, ma il suo ingresso in campo è quasi deleterio: da un suo errore nasce il quarto gol matelicese.

BONVISSUTO

4

La clamorosa palla gol che sbaglia appena entrato in campo rappresenta perfettamente la giornata negativa: quasi non sa cosa fare quando si ritrova a tu per tu con Nobile, sparando addosso al portiere e bruciando le residue speranze rossoblu.

PRANDELLI

S.V.

Entra a gara già compromessa: poco può contro un Matelica schierato in linea a difesa della propria area di rigore.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: