Il retroscena del Fedeli tifoso: contro il Renate ansia e complimenti sotto il tunnel


I due volti di Franco Fedeli. Il presidente rossoblù, spesso sotto gli occhi attenti delle telecamere, non può sfuggire. Capita di rado, perciò, di carpire un momento particolare di, per così dire, intimo sentimento. Ci si trova spesso a discutere delle sfuriate, dei rapporti e dei commenti post gara. C’è un retroscena, tuttavia, che lascia intendere quanto il numero uno di Viale dello Sport sia legato alla Samb proprio, come confermato dal figlio Andrea “Come un sambenedettese”.

Al termine del match, vinto 2-0 contro il Renate, sia il “Pres” che l’AD Andrea Fedeli, hanno atteso il rientro dei calciatori negli spogliatoi. Al contrario di quanto accade solitamente entrambi sono rimasti nel sottopasso che conduce al corridoio. Hanno atteso tutti i giocatori per stringere loro la mano e congratularsi per la prestazione dopo novanta, intensi, minuti di ansia.

L’aspetto che forse meno traspare di Franco Fedeli, ma che permettere di capire quanto il suo soffrire durante le gare si avvicini a quello dei tifosi rossoblù.

Commenti
Condividi questo post: