Il punto sul mercato in uscita: Lulli e Mancuso ancora piste calde, la società non vuole cederli


Berardocco ha già salutato i compagni per accasarsi al Padova, ma la Samb rischia di perdere un altro elemento importante sulla mediana. In attacco Fioretti dovrebbe partire…

LA DIFESA – Incerto il destino di Stefano Ferrario, dato tra i partenti a causa dei noti problemi fisici. Altre novità dovrebbero arrivare in ogni caso, entro breve, se il recupero dall’infortunio dovesse prolungarsi ancora. Difficile, invece, che altri elementi della retroguardia lascino la Samb a gennaio anche se per Daniele Mori squillano sirene di Serie B.
IL CENTROCAMPO – Sembra che Damonte, autore di un avvio di campionato piuttosto anonimo, sia pronto a lasciare San Benedetto. Si lavora in entrata per rimpolpare il reparto nevralgico del campo, ma Sanderra potrebbe seguire le richieste di Fedeli, nonché le sue inclinazioni tecniche, valorizzando due centrocampisti che con Palladini hanno trovato poco spazio: Vallocchia (sperimentato anche esterno offensivo) e Candellori. Il nome caldo continua ad essere Lulli, richiesto da alcune società di B e seguito con insistenza dalla Reggiana in Lega Pro. Con i granata si potrebbe dare vita ad uno scambio che vede protagonisti il centrale di centrocampo e l’attaccante Marco Guidone.
L’ATTACCO – All’uscio, Fioretti potrebbe trovare un posto nel girone B e ritrovare la Samb, in questa stagione, da avversaria. L’attaccante starebbe valutando un suo trasferimento al Santarcangelo, ma non è l’unica squadra a seguirlo. Tortolano non lascerà San Benedetto nonostante abbia ricevuto qualche richiesta. L’attaccante sulla bocca di tutti è, chiaramente, Leonardo Mancuso. Il capocannoniere rossoblù ha richieste anche in Serie B, ma Fedeli non vorrebbe privarsene a campionato in corso, è verosimile pensare che, se dovesse partire, accadrà alla fine della stagione.

Condividi questo post: