Il presidente neroverde Lovisa: «Samb arrendevole. Quanto tempo perso nel secondo tempo»


Il numero uno del Pordenone sul pareggio del Bottecchia: «I rossoblù solitamente giocano con personalità, oggi è mancato un po’ di spettacolo. Viviamo alla giornata, non abbiamo l’obbligo di vincere»…

MAURO LOVISA (Presidente Pordenone): «In tante occasioni abbiamo portato a casa i tre punti grazie ad un gioco paziente ed è un peccato perché oggi avremmo meritato di vincerla, ma non ci siamo riusciti. Senza togliere nulla a nessuno posso dire serenamente che se avessimo segnato sul rigore non avremmo rubato nulla e riaperto la partita. Sul 2 a 1 credo ci sarebbe stato un po’ più di spettacolo perché la Samb si sarebbe dovuta scoprire per cercare il gol. Dispiace, e ne ho parlato col direttore di gara a fine partita, aver visto tanto tempo perso nella ripresa, ma non lo dico certamente perché si tratta della Samb, credo sia una pecca generalizzata nel calcio di oggi. Talvolta fatichiamo più in casa che in trasferta perché quando giochiamo qui affrontiamo squadre che si coprono. Il girone d’andata lo chiudiamo in maniera abbastanza positiva. La Samb è una squadra che solitamente gioca con personalità, ma qui si è presentata in maniera piuttosto arrendevole ed è mancato anche lo spettacolo. In questo girone il Venezia è più forte del Pordenone perché subisce pochi gol e vince, non a caso è prima. Viviamo alla giornata, non ci chiamiamo Venezia, Reggiana o Parma, quindi non abbiamo l’obbligo di vincere, prendiamo quello che viene. Con questo stadio non potremmo mai giocare in B, ma dovesse succedere impiegherei 24 ore per risolvere la situazione».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: