Il Porto d’Ascoli si rialza alla grande: 3 gol alla Biagio Nazzaro e la corsa riprende


PORTO D’ASCOLI-BIAGIO NAZZARO 3-0

MARCATORI: 1’st Bucchi, 3’st e 21’st Rosa.

PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Antonelli (43’st Rossetti Nicolò), Gregonelli (40’st Trawally), Gabrielli, Ciotti, Sensi, Leopardi, Rossi, Rosa (23’st Schiavi), Renzi (30’st Pizi), Bucchi. A disp. Verissimo, Mazzagufo, Gagliardi. All. Alfonsi.

BIAGIO NAZZARO: Gagliardini, Sampaolesi, Domenichetti, Gradara (12’st Pieralisi), Medici, Focante, Santoni, Rossini, Carsetti, Cavaliere, Sulejmani (30’st Canulli). A disp. Alessandroni, Remedi, Brega, Rossetti Leonardo, Parasecoli. All. Lombardi.

ARBITRO: Ubaldi di Fermo.

ESPULSO: 8’st Carsetti.

AMMONITI: Rossini, Ciotti, Antonelli.

ANGOLI: 1-5.

RECUPERI: 0’-3’.

NOTE: Osservato un minuto di silenzio per l’anniversario della scomparsa di Tiziano Manfrin. Presenti circa 100 spettatori.

Il Porto d’Ascoli riprende la sua marcia dopo la battuta d’arresto a Gallo di Petriano spazzando via la Biagio Nazzaro. Dopo un primo tempo con qualche difficoltà, gli uomini di Alfonsi piazzano un uno-due nei primi 180” della ripresa indirizzando la gara dalla propria parte. L’espulsione dubbia di Carsetti facilita il compito ai biancocelesti che al 20′ la chiudono definitivamente.

LA CRONACA – Al 15′ si vede la Biagio con una doppia conclusione di Cavaliere e Santoni ribattute. Al 22′ gli ospiti vanno vicini al gol con Sampaolesi che crossa verso il secondo palo dove Sulejmani da favorevole posizione manda sul fondo. Al 26′ si vede il Pd’A con Leopardi che serve Gabrielli il quale la gira a Renzi che cerca l’angolo ma manda sul fondo. Nella ripresa arrivano i gol: al 1′ cross perfetto di Leopardi per la testa di Bucchi che insacca sul primo palo. Trascorrono altri due minuti che si materializza il raddoppio: Renzi tira dal limite, Gagliardini respinge e sulla palla vagante si avventa Rosa che mette dentro. Al 16′ Sulejmani ha un’altra occasione ma la sbaglia ancora poi, al 21′, arriva il tris: Renzi furoreggia lungo l’out mancino e cross dentro dove Rosa è pronto al tap-in da distanza ravvicinata.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: