Il Porto d’Ascoli si ferma: tra la neve di Gallo di Petranio arriva il primo ko per Alfonsi


ATLETICO GALLO COLBORDOLO-PORTO D’ASCOLI 1-0

MARCATORI: 2’st Bartolini.

ATLETICO GALLO COLBORDOLO (4-3-3): Bacciaglia; Bellucci, Nobili Andrea, Mistura, Nobili Giacomo; Tonucci, T. Paoli, Stambolliu; Muratori (42’st Ferrini), Bartolini, Battisti (34’st Sensoli). A disp. Ocone, Liera, Saltarelli, E. Paoli, Eboli. All. Mariotti.

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Di Nardo; Leopardi, Sensi, Ciotti, Trawally (15’st Rossi); Antonelli, Gabrielli, Schiavi (15’st Rosa), Renzi (25’st Pizi); Bucchi, Minnozzi. A disp. Marcozzi, Gregonelli, Gagliardi, Rossetti. All. Alfonsi.

ARBITRO: Clementi di Ancona

ESPUSO: 26’st Minnozzi.

AMMONIZIONI: T. Paoli, Trawally, Ciotti, Schiavi, Rossi.

RECUPERI: 1’-4′.

NOTE: Presenti circa 50 spettatori.

Si ferma a cinque il numero di risultati utili consecutivi del Porto d’Ascoli targato Alfonsi. I biancocelesti vengono fermati sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo per mano di una rete di Bartolini ad inizio ripresa e rallentano la rincorsa in classifica. Gara giocata in condizioni atmosferiche difficili, soprattutto nel primo tempo, nel corso del quale il Pd’A ha creato occasioni da gol. Nella ripresa il gol subìto a freddo e, soprattutto, l’espulsione di Minnozzi per fallo di reazione, hanno tarpato le ali e impedito la rimonta.

LA CRONACA – Al 4′ rete annullata a Minnozzi per fuorigioco. Due minuti dopo è sempre il numero 10 a provarci ma il tiro è centrale e Bacciaglia non ha problemi. I padroni di casa si vedono con Thomas Paoli al quarto d’ora. Alla mezzora doppio tentativo del Porto d’Ascoli con Renzi e Minnozzi che sfiorano il palo. Il secondo tempo si apre con il vantaggio dei padroni di casa: Battisti serve Bartolini che un preciso diagonale fa secco Di Nardo che nulla può. Al 4′ Paoli sfiora il palo su punizione. Al 26′ l’episodio dell’espulsione di Minnozzi che in pratica fa calare il sipario sulla gara vista l’impossibilità dei biancocelesti di creare grattacapi alla difesa di casa.

Condividi questo post: