Il Porto d’Ascoli ce la mette tutta ma in finale di coppa ci va il Tolentino


PORTO D’ASCOLI-TOLENTINO 1-2
PORTO D’ASCOLI
: Verissimo, Lanzano, Trawally, Gabrielli Ilario (1’st Granito), Tassotti, Sensi, Romagnoli (1’st Rossi), Cocciò, Liberati, Valentini (20’st D’Alo’), Verdesi. A disp. Di Nardo, Traini, Corradetti, Manoni, Leopardi, Gaeta. All. Sante Alfonsi.
TOLENTINO: Rossi, Mariani Marco, Ruggeri, Labriola, Corpetti (31’st Tortelli), Della Spoletina, Boutlata (47’st Mariani Matteo), Gabrielli Matteo, Terriaca (33’st Minnozzi), Laurenti (43’st Merlini), Raponi (20’st Traore). A disp. Giorgi, Capezzani, Borghetti, Tittarelli. All. Andrea Mosconi.
ARBITRO: Ciro Aldi di Finale Emilia (Chirico-Principi)
RETI: 12′ Della Spoletina, 18′ st Boutlata, 28’st Verdesi
NOTE. Spettatori: 100 circa; espulsi al 33′ mister Alfonsi, al 40′ Gaeta dalla panchina, al 48’st Trawally e Mariani Marco; ammoniti: Terriaca, Verdesi, Sensi, Tassotti, Tortelli; angoli: 3-4; recupero: 1’+4′.


Il Porto d’Ascoli deve abbandonare il sogno Coppa Italia cedendo, al ‘Ciarrocchi’ per 2-1 al Tolentino. Saranno proprio i cremisi a giocarsi il trofeo. Alfonsi deve fare i conti con i tanti assenti e decide di schierare ben sei under che, comunque, non sfigurano affatto di fronte ad un avversario sulla carta più forte. Grandi proteste dei biancocelesti per la direzione della terna arbitrale, a tratti non all’altezza della situazione.

Nonostante possa giocare per due risultati su tre il Tolentino parte forte e già dopo pochi secondi si fa vivo dalle parti di Verissimo con Terriaca che non arriva alla deviazione di testa. Al 4′ tiro improvviso di Trawally che Rossi respinge con qualche difficoltà poi Verdesi non inquadra la porta. Al 12′ il risultato si sblocca: Terriaca batte una punizione dal limite servendo intelligentemente il liberissimo Della Spoletina che insacca sotto alla traversa.

I cremisi continuano a spingere con Ruggeri ma Verissimo è attento. Alla mezzora si vede Valentini che crossa in mezzo verso Liberati che non arriva al tap-in vincente. Al 43′ ci prova Gabrielli Matteo ma Verissimo risponde ancora presente. L’ultima emozione della prima frazione è un tiro in diagonale di Liberati che finisce ampiamente sul fondo.

Nella ripresa il Porto d’Ascoli è intenzionato a rimettere in bilico la qualificazione e spinge con azioni velocissime ma, nel momento migliore, incassa il raddoppio: corre il 17′ quando Laurenti scende lungo la fascia sinistra e crossa trovando sul secondo palo Boutlata. Il Porto d’Ascoli non ci sta e al 27′ dimezza lo svantaggio con Verdesi che sfrutta un assist di Granito. I biancocelesti vanno in forcing alla ricerca del pari che darebbe loro ancora speranza ma le conclusioni di Liberati e D’Alo’ non impensieriscono la difesa ospite. In pieno recupero Trawally entra durissimo su Marco Mariani che reagisce e l’arbitro non può far altro che estrarre il rosso per entrambi.

Condividi questo post: