Il Porto d’Ascoli ci prova, ma non si riprende: con la Pergolese è soltanto 0-0


PORTO D’ASCOLI-PERGOLESE 0-0

PORTO D’ASCOLI (4-2-3-1): Cinaglia; Leopardi, Sensi, Ciotti, Cucco; Biancucci, Gabrielli (18’st Palmarini); Piergallini (14’ st Gagliardi), Tedeschi, Iachini; Pendenza (39’ st Piunti). A disposizione: Reali, Tarli, Trawally, Bonfigli. Allenatore: Filippini.

PERGOLESE (4-4-2): Piagnerelli; Righi, Gentili, Copa, Guerra; Carbonari, Gaggiotti, Gallotti, Gorini (48’st Bracci); Cinotti, Martellucci (45’ st Chiarucci). A disposizione: Fabrizzi, Tarsi, Monacelli, Gomez. Allenatore: Fucili.

ARBITRO: Sacchi di Macerata.

ESPULSO: 35’st Cucco.

AMMONITI: Biancucci, Gabrielli, Tedeschi, Righi.

ANGOLI: 8-8.

RECUPERI: 0’-4’.

NOTE: Presenti circa 200 spettatori.

Terzo turno consecutivo senza vittoria per i biancazzurri di Filippini: Pendenza e Biancucci sfiorano la marcatura. La Pergolese chiude in superiorità numerica per l’espulsione di Cucco…

PORTO D’ASCOLI-PERGOLESE 0-0

PORTO D’ASCOLI (4-2-3-1): Cinaglia; Leopardi, Sensi, Ciotti, Cucco; Biancucci, Gabrielli (18’st Palmarini); Piergallini (14’ st Gagliardi), Tedeschi, Iachini; Pendenza (39’ st Piunti). A disposizione: Reali, Tarli, Trawally, Bonfigli. Allenatore: Filippini.

PERGOLESE (4-4-2): Piagnerelli; Righi, Gentili, Copa, Guerra; Carbonari, Gaggiotti, Gallotti, Gorini (48’st Bracci); Cinotti, Martellucci (45’ st Chiarucci). A disposizione: Fabrizzi, Tarsi, Monacelli, Gomez. Allenatore: Fucili.

ARBITRO: Sacchi di Macerata.

ESPULSO: 35’st Cucco.

Il Porto d'Ascoli deve rinviare l'appuntamento con il ritorno alla vittoria, impattando al Ciarrocchi con la Pergolese in una partita che non verrà ricordata come una tra le più spettacolari. Biancocelesti poco concreti, ospiti molto compatti in fase difensiva.

Il primo a farsi vedere è il Porto d'Ascoli al 14’, con Pendenza che salta Righi e tira ma trova Gentili alla respinta. La Pergolese si vede pochissimo dalle parti di Cinaglia. Solo Cinotti ci prova su punizione senza impensierire il portiere. Al 35’ doppia occasione per il Porto d'Ascoli: prima è Pendenza che dal limite tira a giro ma trova Piagnerelli pronto alla deviazione in corner poi è Biancucci che, gira di testa verso la porta senza fortuna. La ripresa si apre con Cinotti che prova a sorprendere Cinaglia che per poco non la combina grossa. I padroni di casa si riaffacciano dalle parti di Piagnerelli alla mezzora con Iachini che, però, trova Guerra alla ribattuta. Negli ultimi minuti il PDA rimane anche in dieci per l'espulsione di Cucco.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: