Il personale derby di Piccioni: «La Samb? Ho dei valori: se segno non esulto»


Per Sandro Federico, Carlo Ilari e Gianmarco Piccioni sarà una gara del tutto particolare, quasi un vero derby. L’attaccante sambenedettese purosangue, ora in forza al Diavolo, tra le colonne del Corriere Adriatico, parla di qusto avvio di campionato e dell’impegno di domani:

«Sono un ragazzo di valori e di rispetto: se segnassi contro la Samb non esulterei. Si, sarei dovuto passare in rossoblù a gennaio ma non se ne fece nulla. A Teramo mi hanno sorpreso: ho trovato un grande gruppo e mi hanno fatto sentire subito parte di questa squadra. Nonostante la sconfitta a Bolzano i tifosi ci hanno dimostrato vicinanza continuando ad incitarci. Abbiamo giocato alla pari e perso per una distrazione che alla prima giornata ci può stare. Siamo una squadra che potrà dare fastidio a molti a partire già dalla gara contro la Samb. L’attesa per l’inizio di questo campionato non ci ha aiutato, anzi. Neanche coi campionati iniziati siamo riusciti a trovare pace. Un pronostico? Credo che la Samb possa bissare quanto fatto nella scorsa stagione. Noi? Vogliamo dimostrare a tutti il nostro valore di squadra agguerrita»


Commenti
Condividi questo post: