Il Grottammare ferma la Civitanovese: 1 – 1 al Pirani


GROTTAMMARE – CIVITANOVESE 1 – 1

MARCATORI: 40'pt Gorini, 8'st (rigore) Filipponi.

 

LE FORMAZIONI

GROTTAMMARE: Falcetelli, Palandrani, Gandelli, Gibbs, Di Natale, Filipponi, De Panicis, De Cesare, Bonfigli (46'st cappotti), Valentini, Veccia. A disposizione: Beni, Avellino, Ascani, Egidi, Malavolta, Vagnoni G.. Allenatore: Vagnoni R.

CIVITANOVESE: Mazzoni, Cesselon, Gorini, Micolucci, Lattarulo, Diamanti, Margarita, Gadda, Shiba (29'st Tozzi Borsoi), Bondi (26'st Carteri), Seferi. A disposizione: Rossetti, Cervellini, Kutra, Diomande, Silla. Allenatore: Grillini.

ARBITRO: Biagini di Pesaro (Forconi-Alesi).

ESPULSI: 7'st Gorini (doppia ammonizione), 15'st Vagnoni (allenatore Grottammare).

AMMONITI: Micolucci, Gorini, Falcetelli, Bondi, Diamanti.

ANGOLI: 3 – 6.

RECUPERI: 0' – 4'.

NOTE: Presenti circa 200 spettatori.

Ottavo risultato utile per la squadra di Vagnoni che ferma la corazzata rossoblù grazie ad un rigore trasformato da Filipponi. Vantaggio iniziale di Gorini. Primato comunque inattaccabile quello della Civitanovese…

Il Grottammare rallenta la corsa della capolista Civitanovese imponendo il pareggio al 'Pirani' ai rossoblu. Un risultato sostanzialmente giusto con gli uomini di Vagnoni che hanno gettato sul campo grinta e determinazione contro avversari di caratura decisamente superiore. La cronaca parte dopo pochi secondi con Margarita che non inquadra la porta poi De Panicis cade in area ma per l'arbitro non c'è nessun fallo di Lattarulo. Al 39' il risultato si sblocca: Shiba lancia Margarita in velocità, Falcetelli in uscita lo tocca ed inevitabile è il rigore. Giallo per il portiere. Sul dischetto va lo stesso numero 7 che, però, si fa ipnotizzare e respingere sul tiro ma sul pallone vagante si getta Gorini che realizza. Nella ripresa arriva il pari. Corre il 7' quando Gandelli scodella dalla sinistra, Valentini tira ma il pallone viene stoppato dalla mano di Gorini. E' ancora rigore ed espulsione del difensore per doppio giallo. Sul dischetto si presenta Filipponi che non sbaglia. Entra Tozzi Borsoi e per poco non centra il bersaglio grosso. L'ultima emozione è una punizione di Veccia respinta dalla barriera.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: