Il fallimento della Carrarese costa a Sandro Federico un’inibizione di un anno


Piove sul bagnato per il direttore sportivo rossoblù, che nella squadra di Carrara ricopriva anche ruolo attivo nella società in qualità di consigliere. Prevista anche un’ammenda…

Il fallimento della Carrarese si ripercuote sulla carriera di Sandro Federico che proprio non riesce a trovare un motivo per sorridere. Oltre la difficile situazione in casa Samb, dove attualmente ricopre il ruolo di direttore sportivo seppur destituito da patròn Fedeli, deve fare i conti con la pronuncia del Tribunale Federale riguardo il fallimento della Carrarese: inibizione per un anno e 6.000 euro di multa. Con lui deferiti anche Tartaglia e Bottici, tutti e tre, nel periodo in questione, ricoprivano il ruolo di consigliere di amministrazione.

Redazione

Condividi questo post: