I ricordi di Simonato: «Quando diedi una randellata a Tardelli e venni espulso»


In campo era abituato a prenderle per via delle sue doti tecniche, ma qualche volta è capitato anche il contrario. Parliamo di Maurizio Simonato, uno dei grandissimi che hanno fatto la storia della Samb in uno dei suoi periodi più gloriosi, quello della Serie B nei primi anni Settanta. L’estroso attaccante, qualche settimana fa, ha ricordato un episodio molto particolare nel corso della rubrica “Il caffè del marinaio” condotta dal giornalista Remo Croci sul suo profilo Facebook: la partita in questione era un Samb-Como del 1974/75, terminata 1-0 in favore degli ospiti. «In quell’occasione ero marcato da Tardelli, tornai a casa pieno di lividi sulle gambe. Dopo quasi un’intera partita passata a prendere randellate ricordo che nel secondo tempo, su un rinvio di Migliorini, come vidi arrivare Tardelli gli tirai una botta e andai subito via. Purtroppo, però, l’arbitro mi vide e venni espulso». Uno dei tanti aneddoti di quegli anni fantastici che videro la Samb come presenza fissa in Serie B.

Redazione

Condividi questo post: