Gubbio-Samb 1-2, LE PAGELLE | Male Nobile, Fazzi pronto all’uso



GUBBIO-SAMB 1-2, LA CRONACA

ZIRONELLI: «ABBIAMO AFFRONTATO LA TEMPESTA»

SERAFINO: «GRANDE PROVA DI CARATTERE»

NOBILE                             4,5

Pecca di sufficienza sulla punizione potente ma centrale di Pasquato: il pallone gli sguscia in mezzo ai guanti e la frittata è fatta. Per un portiere del suo livello è davvero un brutto errore, ma che per fortuna non pesa sull’esito della gara.

CRISTINI                           6,5

Stacca con grande tempismo al 14’ quando su calcio d’angolo impatta molto bene di testa, ma Cucchietti gli nega quello che sarebbe stato il secondo gol in due partite consecutive. Sempre sicuro negli interventi.

D’AMBROSIO                  6,5

Conferma il trend positivo delle ultime settimane, sbagliando poco nonostante l’ammonizione e acquisendo sicurezza col passare dei minuti. Positivo.

ENRICI                              5,5

Accusa qualche difficoltà in più del solito sul centrosinistra, non a caso nel primo tempo diversi affondi del Gubbio arrivano dalle sue parti. Lascia il campo quando Zironelli rivoluziona la squadra – già in inferiorità numerica – con tre cambi al 19’ della ripresa.

FAZZI                                7

Con la partenza di Masini la Samb si ritrova senza esterni a destra, così il suo esordio da titolare è una scelta obbligata per Zironelli. L’ex Padova, però, si comporta bene e tiene bene per tutta la gara, siglando proprio nel finale l’assist per il gol di D’Angelo.

DE CIANCIO                     5

La prima presenza da titolare è forse dettata più dall’emergenza che dai suoi effettivi meriti. Tanti falli, poca sostanza e due cartellini gialli (anche se il secondo sembra piuttosto severo) che costano alla Samb buona parte della ripresa in inferiorità numerica.

ANGIULLI                         7

Punto di riferimento per i compagni anche quando le cose si mettono male nel primo tempo, il Fez è sempre lì pronto a ricevere il pallone e a imbastire l’azione offensiva (anche se questa poi spesso ristagna in avanti). Costante.


TRILLÒ                              5,5

Sulla fascia sinistra la Samb accusa le difficoltà maggiori nel primo tempo, anche se non solo per i demeriti del numero 3. Lascia il posto a D’Angelo quando la Samb deve sbilanciarsi nonostante l’inferiorità numerica.

NOCCIOLINI                    5

I pochi palloni buoni che gli arrivano vengono giocati malamente: il numero 9 si vede soltanto con un colpo di testa abbondantemente a lato nel primo tempo e una conclusione deviata in angolo nella ripresa. Davvero troppo poco.

BOTTA                              7

È vero che spesso si incaponisce nella soluzione personale, ma se si considerano la giornata stortissima degli altri attaccanti sambenedettesi e le grandi difficoltà dei marcatori eugubini allora la scelta del numero 10 è più che comprensibile. L’autogol di Formiconi, di fatto, è frutto di un’azione che l’argentino si inventa dal nulla. Predicatore nel deserto.

LESCANO                          5,5

Si sbraccia continuamente tra le maglie della nutrita difesa di mister Torrente, che però riesce a contenerlo se non per buona parte della gara ad annullarlo. Mai pericoloso, ma magari il Faquita tornerà a colpire già contro la Fermana. Fisiologico passaggio a vuoto.


DI PASQUALE                  6

Prende il posto di Enrici e amministra in maniera agevole in fase difensiva, anche perché il Gubbio si rintana nella propria metà campo nell’ultimo quarto di match.

D’ANGELO                       7,5

Dà sostanza ad un centrocampo che deve alzare i ritmi nel finale nonostante l’inferiorità numerica. Riesce alla grande nell’intento, togliendosi anche la soddisfazione del gol del definitivo 2-1, suo terzo centro stagionale. Ma perché non era titolare?

BACIO TERRACINO         6,5

È anche il suo ingresso a scuotere una Samb abulica in avanti. Un suo diagonale, deviato in corner da Cucchietti, è il preludio al gol del sorpasso.

CHACON                          S.V.

Prende il posto di Botta quando il punteggio è già stato ribaltato e mancano pochissimi minuti al termine.

BIONDI                             S.V.

Rinfoltisce la difesa nel recupero per aggiungere centimetri nelle situazioni di palla inattiva.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Commenti
Condividi questo post: