Grottammare-Porto d’Ascoli: 0-2, Ruggeri e Valentini decidono il derby



GROTTAMMARE-PORTO D’ASCOLI 0-2
MARCATORI: 6′ Ruggeri, 37′ Valentini
GROTTAMMARE (4-3-3): Beni, Orsini (1’st Amadio), Pagliarini, Lanza, Vallorani Simone; Ferrari (46’st Ricci), Haxhiu (13’st Crescenzi), De Cesare; Jallow (13’st Iovannisci), Ciabuschi, De Panicis (37’st Nallira). A disp. Palanca, Rosettani, Acciarri, Nallira, Marini All. Manolo Manoni.
PORTO D’ASCOLI (4-2-3-1): Di Nardo; Petrini, Vallorani Massimo, Sensi, Pasqualini; Fazzini, Rossi; Valentini (37’st Lazzarini), Ruggeri (17’st Ciarmela), Verdesi (25’st Di Tecco); Napolano. A disp. Cannella, Trawally, Tassotti, Vannicola, Vespa, Ruggieri. All. Donatello Zappalà.
ARBITRO: Samira Curia di Ascoli Piceno.
Note. Spettatori: espulsi al 16′ mister Manoni e Marini dalla panchina; ammoniti: Fazzini, Jallow, Rossi, Pagliarini, Vallorani Simone, Orsini; angoli: 2-0; recupero: 1’+4′.

Il Porto d’Ascoli batte il Grottammare al Pirani e riagguanta la posizione playoff. Brutto stop per i padroni di casa che rimangono ancorati al terzultimo posto in classifica.  Partono subito forte gli uomini di Zappalà che già dopo 6 minuti si ritrovano in vantaggio: Napolano serve un pallone perfetto per Ruggeri che di giustezza supera Beni per l’1-0. Prima gioia in campionato con il Porto d’Ascoli per l’attaccante ex Fabriano Cerreto. Al 16′ saltano i nervi in casa Grottammare con la doppia espulsione per proteste su una rimessa laterale non assegnata.

Ne fanno le spese sia mister Manoni che Marini, seduto in panchina. Al 19′ capitan De Cesare ci prova di controbalzo ma per sua sfortuna il tiro è centrale e Di Nardo non ha grosse difficoltà. Al 35′ gli uomini di Manoni hanno la palla del pareggio: bella imbucata di Jallow per De Panicis si che si presenta davanti a Di Nardo che, però, è bravo a sbarrargli la strada e a deviare la palla in angolo. Dalla bandierina, palla a Lanza che manda fuori di poco.

Trascorrono due minuti e il Porto d’Ascoli raddoppia: Verdesi supera Orsini sull’out di sinistra e serve Valentini che, solissimo, insacca. Scattano le proteste dei padroni di casa per una posizione di fuorigioco proprio del numero sette non segnalata.

Nel secondo tempo entrano sia Amadio che Iovannisci per rinforzare l’attacco dei padroni di casa che, però, si vedono solo su una punizione a due in area che Di Nardo è bravo a respingere su Haxhiu. Il Porto d’Ascoli avrebbe anche l’occasione per fare tris ma il suo è tiro è troppo debole e Beni para.

 


Condividi questo post: