Grottammare-Porto d’Ascoli: 0-1 decide il giovane Petrini



GROTTAMMARE-PORTO D’ASCOLI 0-1
GROTTAMMARE (3-5-2): Palanca; Mancini (31’st Galli), Traini Davide, Piunti; Porfiri, Haxhiu (34’st Massaroni), Cisbani, Mascitti (9’st De Panicis), Carminucci; Jallow (34’st Amadio), Iovannisci (40’st Tanzi). A disp. Finori, Paniconi, Cangiano, Acciarri. All. Massimiliano Zazzetta.
PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Testa; Petrini, Passalacqua, Sensi, Pasqualini; Evangelisti (47’sty Francesco Traini), D’Alessandro, De Cesare; Puglia (9’st Rossi), Napolano, Battista (32’st Fabrizi). A disp. Cannella, Orsini, Massi, Centi, Cameli, Cinaglia. All. Davide Ciampelli.
Arbitro: Adrian Lupinski di Albano Laziale
Rete: 23’st Petrini
Note. Gara giocata a porte chiuse; ammoniti: Petrini, De Cesare, Battista, Passalacqua; angoli: 1-3; recupero: 2’+4′.

Il derby dell’Adriatico se lo aggiudica il Porto d’Ascoli che batte il Grottammare a domicilio e si rilancia in classifica. La rete decisiva è arrivata a metà della ripresa con il giovane Petrini che sfrutta al massimo una indecisione della difesa di casa e permette ai suoi di portare a casa l’intera posta in palio. L’inizio vede un Porto d’Ascoli in avanti che già al 9′ va vicino alla rete con Napolano che conquista palla al limite, prende la mira ma è sfortunato perché coglie il palo con la palla che finisce, poi, sul fondo. Al 21′ è ancora il numero 10 ospite a provare il tiro ma il pallone finisce fuori. Due minuti dopo altra clamorosa palla gol per gli ospiti con Puglia che si ritrova a tu per tu con Palanca che è bravissimo a respingere di piede.

Prima del duplice fischio è ancora Napolano a proporsi ma il tiro è centrale e per Palanca non ci sono problemi. Ad inizio ripresa, al 4′, punizione magistrale di Napolano dal limite con Palanca che si salva con l’aiuto del palo. Tre minuti dopo risponde Iovannisci ma Testa vola a togliere il pallone dall’incrocio. Al 23′ la gara si sblocca: Petrini corre lungo l’out destro, vede con la coda dell’occhio Palanca avanzato e conclude verso la porta. L’estremo difensore accortosi dell’errata posizione prova a riportarsi tra i pali ma scivola e il pallone finisce in rete. Prima rete stagionale per il giovane esterno ex Samb.

Zazzetta rinforza l’attacco con Galli e Amadio cercando di dare maggiore peso senza però riuscire a portare a casa il risultato positivo. L’ultima emozione è una punizione punizione di Massaroni dal limite che viene deviata in corner.


Commenti
Condividi questo post: