Grottammare, Manoni: «L’arbitro ha usato due pesi e due misure»



Il Grottammare ha perso con onore di fronte alla favoritissima Anconitana ma il tecnico biancoceleste Manolo Manoni ha un diavolo per capello e punta il dito sul direttore di gara: «Non ho visto il coraggio da parte della terna arbitrale, – dichiara al Corriere Adriatico – il coraggio di agire che sarebbe stato consono in una partita di questo genere. Domenica scorsa sono rimasto in dieci per l’espulsione di Jallow che si è preso insulti razzisti per tutta la partita. Contro l’Anconitana mancano almeno due rigori a nostro favore tra tutte le situazioni dubbie che si sono create. Magari la partita l’avremmo persa ugualmente ma ci sono stati due pesi e due misure.

Abbiamo dato tanto e dimostrato di poter affrontare una squadra costruita per vincere il campionato. Con il doppio vantaggio, forse, potevamo avere delle chance in più ma ribadisco che dovevamo essere trattati alla pari. Io credo di avere un gruppo forte che si giocherà fino alla fine la salvezza».


Commenti
Condividi questo post: