Grottammare, De Panicis: «Sarebbe bello tornare a giocare ma ora superiamo questo incubo»



Michele De Panicis guida la classifica dei marcatori del Grottammare, insieme al compagno Ciabuschi, con quattro centri che rappresentano un buon bottino se si tiene conto che nelle 23 giornate giocate nel campionato di Eccellenza, le reti messe a segno dall’intera squadra sono state soltanto 14. Gli abbiamo chiesto come sta vivendo questo periodo di stop forzato: «Anche se non è un periodo facile lo sto vivendo bene, dobbiamo resistere e andare avanti giorno dopo giorno».

In attesa di capire come finirà la stagione continuate ad allenarvi a casa: «Si per questo devo ringraziare il nostro preparatore atletico che è un professionista e non ci fa mancare mai nulla. Ad inizio quarantena avevamo un programma con degli esercizi da fare ma poi con le nuove restrizioni e con il fatto di non poter uscire per andare a correre ci ha modificato personalmente il programma per ogni ragazzo. Diciamo che di allenarci non smettiamo mai».

Pensi che alla fine non si tornerà a giocare?
«Da sportivo sarebbe bello tornare a giocare ma bisogna pensare alle persone che stanno combattendo in questo periodo e che stanno soffrendo quindi penso che prima sia giusto far passare questo incubo poi quando sarà il momento prima o poi riinizieremo anche a giocare a calcio».

Lara Facchini


Commenti
Condividi questo post: