Grottammare, De Cesare: «Periodo difficile, la luce sembra ancora lontana»



In questo periodo di stop forzato dai campionati, anche a livello dilettantistico si cerca di tenersi in forma in attesa di capire se si riprenderà a giocare o meno. Il capitano del Grottammare, Nicolò De Cesare, come i suoi colleghi, parla di un periodo alquanto particolare: «È un periodo difficile,  – dice – la luce sembra ancora lontana ma ne usciremo più forti».

Cercate di tenervi in forma in attesa di capire quello che accadrà: «Ci adoperiamo per fare esercizi a casa con l’aiuto del preparatore atletico Massimo Mariotti ma il lavoro è molto limitato e più passa il tempo e più siamo disorientati; trovare motivazioni senza conoscere il futuro prossimo non è facile».

Secondo te come finirà questa stagione? «Ho letto qualche dichiarazione della federazione nelle quali si affermava che i campionati devono riprendere e faranno di tutto per far ciò; a me, ad oggi, sembra assurdo. La salute viene prima di ogni cosa e il calcio dilettantistico si deve differenziare da quello professionistico; ci sono molti ragazzi che lavorano d’estate e riprendere dopo tutto questo tempo di inattività non ha senso.

Secondo me i campionati devono essere annullati oppure, al massimo, far salire solo le prime di ogni campionato; nella stagione successiva avrai una giornata in più da disputare e credo non sia un problema. Così facendo limiterai in maniera importante i ricorsi e le squadre scontente saranno poche».

Lara Facchini


Condividi questo post: