Gravina: «Il sistema calcio è in grande confusione»


C’è la Juventus Under 23 in Serie C. Dove giocherà? Dal Moccagatta, stadio dell’Alessandria, dove arriva il “no” dei tifosi pronti anche ad istituire un comitato. Questo è solo uno dei problemi che emergono dalla frettolosa istituzione delle Squadre B. A fare un quadro generale della situazione è Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, ai microfoni di zonacalcio.net:

«Seconde squadre? Il progetto delle seconde squadre è sempre apparso complicato, ci voleva un maggiore rispetto, confronto ed attenzione, al fine di consentire un’adeguata programmazione. Ricorsi e controricorsi? Tutto ciò che si sta verificando è frutto di norme che permettono tutto questo, senza una data fissa per chiudere tali vicende. Situazioni che dovrebbero essere definite entro il 30 giugno; invece vediamo che le domande di iscrizione, anche se per i ripescaggi, vengono proposte fino al 27 luglio. Solo il 3 agosto è stata presentata una parte dell’organico conseguente ai ripescaggi. Il malessere che vive la Serie C è quello che vive tutto il calcio italiano. Il nostro, in particolare, è frutto di tutte le negatività provenienti dall’esterno e non sembra essere rispettoso per chi investe in questa categoria. Il sistema calcio è in una situazione di grandissimo disagio e confusione».


Commenti
Condividi questo post: