Grandi ambizioni e mercato intelligente: come è la Feralpisalò


Il mercato di riparazione della FeralpiSalò non è una sorpresa. C’è un gruppo che, in buona parte nella passata stagione, ha avuto modo di qualificarsi e giocarsi i playoff facendosi buttare fuori dalla Reggiana al primo turno. Curiosità: anche alla fine dello scorso campionato, la Samb, guardava i Leoni del Garda dall’alto al basso: 7’ posto con 55 punti a fronte dei 53 dei gardesani (c’era Antonino Asta sulla panchina).

Sul Garda c’è maggior coscienza e più alte ambizioni, vista l’assenza di una superpotenza nel girone. Tutti possono effettivamente vincere con tutti. E allora la Feralpi ci vuole provare: un mercato mirato ed intelligente rinforza la rosa dando a Serena due pedine importanti: Legati e Loi. Ruoli opposti e opposte generazioni: 1986 la classe del difensore ex Pro Vercelli, 1996 per il fantasista svincolato dal Modena di Ezio Capuano. Un po’ un derby per i due che si ritrovano da avversari sul campo.

Serena qualche sorpresa vuole prepararla per cercare di cogliere alla sprovvista l’esperto collega. Capuano, dalla sua, parte sicuro con la sua bella dose di maniacalità nella preparazione del match. Nel corso degli allenamenti ha catechizzato i suoi su ogni movimento degli avversari in campo. I Leoni del Garda però potrebbero pure presentarsi con un modulo completamente diverso e schierarsi con un 4-3-1-2. Legati si troverebbe subito vicino il compagno di reparto Emerson, mentre in avanti Loi potrebbe dover guardare il match, almeno all’inizio, dalla panchina.

Condividi questo post: