Grande Samb sotto la pioggia: Frediani-Volpicelli, 2-0 alla Feralpisalò. LA CRONACA



SAMB-FERALPISALO’ 2-0

MARCATORI: 34’pt Frediani, 18’st Volpicelli

SAMB (4-3-3): Santurro; Rapisarda, Di Pasquale, Biondi, Gemignani; Rocchi (34’st Brunetti), Angiulli, Frediani; Volpicelli (25’st Panaioli), Orlando (34’st Miceli), Di Massimo. A disp. Raccichini, Fusco, Trillò, Zaffagnini, Bove, Carillo, Garofalo. All. Montero.

FERALPISALO’ (4-3-2-1): De Lucia; Zambelli, Rinaldi, Giani (27’st Eleuteri), Mordini; Altobelli, Pesce (9’st Stanco), Magnino; Ceccarelli, Scarsella (27’st Tirelli); Caracciolo. A disp. Liverani, Spezia, Contessa, Legati, Altare, Bertoli, Mauri, Carraro, Hergheligiu. All. Sottili.


ARBITRO: Zufferli di Udine (Di Giacino-Basile).

AMMONITI: 14’pt Rocchi, 28’st Eleuteri, 36’st Caracciolo, 43’st Gemignani, 48’st Brunetti.

ANGOLI: 3-4.

RECUPERI: 0’-3’.

NOTE: Pioggia insistente a pochi minuti dal fischio iniziale. Temperatura 18°. Samb in completo rossoblù, divisa grigia per la Feralpisalò, con innesti verdeazzurri.

Sui tre punti arrivati al Riviera delle Palme, contro la Feralpisalò, ci mettono la firma Frediani e Volpicelli a coronamento di una sfida ben giocata dalla Samb su un terreno di gioco pesante, ma fortunatamente non come una settimana fa a Bolzano.


Novità in formazione per la Samb: Gelonese, squalificato, siede in tribuna con Cernigoi, negativo il responso della rifinitura mattutina per l’attaccante. Al suo posto agisce Emilio Volpicelli con Di Massimo e Orlando ai fianchi. Partono bene i padroni di casa che subito provano ad impensierire gli avversari. Percussione di Di Massimo per vie centrali. L’esterno apre sulla destra per l’accorrente Orlando, bravo e veloce a servire dentro un ben appostato Volpicelli. La conclusione del centravanti d’emergenza viene toccata da un paio di avversari ma si avvicina comunque alla linea di porta. Lì c’è Magnino che compie un miracolo evitando un gol fatto al 10’. La Samb c’è, sul campo pressa gli avversari costringendoli spesso alla verticalizzazione su Caracciolo. Il capitano dei gardesani si trova spesso in difficoltà tra i rapidi anticipi di Di Pasquale e la marcatura di Biondi. Al quarto d’ora Mordini beneficia di un calcio di punizione dalla trequarti che impegna Santurro. Palla forte e centrale che il portiere disinnesca con i pugni. Scoccata la mezz’ora la Samb trova il sudato, e meritato, vantaggio. Dopo una sfuriata degli ospiti, che arrivano dalle parti dell’estremo difensore rossoblù con Ceccarelli, i padroni di casa riprendono in mano il pallino del gioco. L’azione parte al 33’ con la percussione a destra di Orlando. Procede spedito verso il fondo poi appoggia in area. Di Massimo appoggia di tacco verso Frediani che deposita alle spalle di De Lucia e fa esplodere il Riviera, con l’urlo del gol in gola. L’1-0 porta i suoi benefici effetti, i ragazzi di Montero gestiscono ora con più tranquillità, man mano che la pioggia scende con crescente intensità. Nella ripresa la Feralpi si sistema, inizialmente, con un 3-4-3 salvo poi riprendere la configurazione originaria. I gardesani provano a farsi vedere dalle parti di Santurro nei primissimi minuti, col portiere costretto a regalare un angolo a causa di un rimbalzo imprevisto sul terreno di gioco appesantito dalla tanta pioggia. Insistono gli ospiti con Altobelli che, sul fondo, si libera di Rocchi marcatore e serve sul limite Pesce che, al volo, non inquadra il bersaglio. Entra Stanco, proprio a rilevare Pesce, applausi per l’ex di turno. 4-3-3 speculare, ora, con due centravanti di peso per Sottili, Stanco e Caracciolo, e Ceccarelli ad agire sulla trequarti. E proprio l’Airone, al 13’, si avvicina al pari con un bel destro che fa la barba al palo. Ma i rossoblù vogliono chiuderla, così un altro sigillo sul match è fondamentale e lo mette Emilio Volpicelli. Scoccato il 18’ l’attaccante riceve sulla trequarti, dribbla un avversario e spara col mancino sul primo palo, De Lucia beffato: 2-0. Cambia Montero: dentro Panaioli al posto di Volpicelli. Continua a cadere con forza la pioggia, accompagnata da forte vento sud-nord. Il tecnico sambenedettese prova a dare freschezza e peso ai suoi: difesa a 5 con Miceli, che rileva Orlando, rifiata anche Rocchi che lascia il posto a Brunetti. Non c’è molto tempo, in ogni caso. La Samb si porta a casa una vittoria brillante, ottenuta su un campo pesante e contro un avversario in forma smagliante reduce da sei vittorie e un pareggio nelle ultime sette uscite. Prossimo appuntamento per i rossoblù domenica, al Garilli per la sfida delle 17:30 contro l’Imolese.


Commenti