Goleador infaticabile: la Samb si aggrappa a Mancuso, il 7 che ha fatto dimenticare Titone


Calciando qualche rigore in più avrebbe potuto essere al comando della classifica marcatori, ma l’attaccante della Samb ha dalla sua un altro record: non si è perso nemmeno un minuto di campionato…

Bomber e faticatore, finalizzatore e operaio: con la sua duttilità Leonardo Mancuso si è preso la Samb. L'attaccante cresciuto nel settore giovanile del Milan è certamente una delle note più liete in casa rossoblù, anche in un periodo non facile come quello attuale (due sconfitte nelle ultime tre partite).

IMPLACABILE SOTTOPORTA – Difficile passare inosservati quando in dodici giornate di campionato si è andati a segno per ben sette volte: Mancuso è il miglior marcatore della Samb ed il secondo di tutto il girone B (dietro ad Arma, 8 gol); avesse calciato qualche rigore in più (la Samb ne ha ricevuti sette e lui ne ha tirati due), probabilmente sarebbe anche al primo posto di questa speciale classifica. C'è però dell'altro. L'esterno d'attacco, che bene sa adattarsi anche al centro del reparto avanzato, in estate ha convinto mister Palladini e il d.s. Federico non tanto per la sua freddezza sottoporta, quanto per la duttilità in mezzo al campo e la disponibilità a quel sacrificio tattico tanto richiesto dall'allenatore sambenedettese.

SEMPRE PRESENTE – Se Mancuso è il primo ad attaccare è anche vero che spesso è il primo ad attuare pressing sui portatori di palla avversari, non risparmiandosi nemmeno  come terzino per dare una mano ad una difesa finora troppo ballerina. Mancuso segna tanto e corre di più, e Palladini apprezza: a dimostrarlo sono le statistiche. Il numero sette è l'unico giocatore della Samb ad esser sceso in campo in tutte le dodici giornate di campionato. Non solo: queste dodici presenze lo hanno visto sempre titolare e mai sostituito. Leonardo Mancuso, insomma, non si è perso nemmeno un minuto di campionato, trascinando la Samb con i suoi gol e facendo dimenticare ai tifosi un altro numero sette: quel Mario Titone che in estate ha lasciato San Benedetto tra tanti rimpianti. Ma ora la Samb ha il suo goleador infaticabile.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: