Giunti dopo la vittoria: «Noi bravi e fortunati. Su Palladini bisogna essere equilibrati nei giudizi»


L’allenatore della Maceratese dopo l’1-0 del Riviera: «Ottavio merita di continuare a lavorare. Non so in quanti avrebbero scommesso su una Samb con 30 punti dopo il girone d’andata»…

FEDERICO GIUNTI (ALLENATORE MACERATESE): «La Samb ha avuto diverse occasioni per farci male, in particolare col rigore dove avrebbe potuto pareggiare e lì avremmo assistito ad un finale molto diverso. Siamo stati bravi e fortunati, ma il nostro obiettivo resta quello di staccare chi ci insegue e salvarci possibilmente senza passare dai playout. Noi allenatori siamo uomini soli con la valigia in mano, io sfido chiunque, ad inizio campionato, a scommettere su una Samb a trenta punti al termine del girone di andata. Si deve essere equilibrati nei giudizi, è vero che sono stati fatti tanti punti molto presto, ma approfittando della sosta sono certo si potrà fare bene e sono dell’avviso che Ottavio meriti di continuare. In questo momento non girano bene le cose, ma contro il Padova la Samb ha giocato per 85 minuti nella metà campo avversaria, ma anche a Pordenone le cose non sono andate tanto male. Prendiamo Mancuso che, nella prima parte del campionato, trasformava in oro ogni pallone e ora non ci riesce più. Colombri e Allegretti sono due giocatori molto simili quindi uno deve essere l’alternativa all’altro; stiamo migliorando nella fase di copertura e oggi siamo riusciti a far male con una ripartenza. Siamo partiti per salvarci senza passare dai playout, ma con il cambio di proprietà vedremo quali saranno le ambizioni».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: