Gianni: «C’è ancora tanto da lavorare. La pressione? Non è un problema»


«Contro il Fano abbiamo avuto la prova che c'è ancora tanto da lavorare. Se abbiamo sempre detto che sotto certi aspetti la squadra doveva ancora crescere ieri si è avuto la dimostrazione di questo». L'avvocato Andrea Gianni parla così del pareggio rimediato ieri dalla Samb al Riviera delle Palme:

«Se sono deluso? Semmai rammaricato, anche perché per natura sono una persona che cerca di avvicinarsi alla perfezione. Ho sempre sostenuto che il nostro è il campionato più duro ed equilibrato, dove ogni avversario può dire la sua e metterti in difficoltà. Così è stato con il Fano, anche se naturalmente tutti ci aspettavamo una vittoria».

Vittoria che avrebbe permesso alla squadra di Moriero di centrare il primo posto sorpassando il Pordenone. Proprio per questo quello di domenica si può considerare un po' come un esame fallito? Non secondo il direttore generale rossoblù:

«Non la vedo così e non penso che quello della squadra sia un problema di pressione. Dobbiamo soltanto migliorare. Il Riviera delle Palme, poi, è casa nostra: questo deve essere un fattore determinante».

Intanto oggi la squadra si è ritrovata col mister per analizzare al meglio cosa non è andato contro l'Alma:

«Come ho trovato i ragazzi? Determinati a mettersi alle spalle questa partita e vogliosi di vincere. Domenica ci attende un'altra partita molto complicata, contro un club blasonato anche se ora sta attraversando un momento di difficoltà».

Redazione

Commenti
Condividi questo post: