Ghirelli: «Non abbiamo tagliato le rose, in un campionato giocano al massimo 22 calciatori»



Il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli è tornato sulla polemica montata dall’AIC sulla limitazione delle rose a 22 calciatori per il prossimo campionato. «Noi abbiamo predisposto uno studio scientifico sul passato campionato. – ha dichiarato a tuttoc.com – E ci siamo accorti che, su una media di 25 giocatori tesserati per squadra, in realtà scendono in campo 21,75 calciatori. Il resto della rosa gioca mezz’ora o un’ora complessiva in tutto il campionato. Oltre i 22 giocatori, insomma, non gioca quasi nessuno».

E poi: «Si inizia tardi, per i motivi che sappiamo, e si finisce presto, causa Europei. Le date, purtroppo, non si possono modificare. Detto questo, analizziamo nel dettaglio la norma: ogni rosa è composta da 22 giocatori ma, in realtà, si può cambiare un portiere e siamo a 23. Poi si può cambiare in corso d’opera anche un infortunato: e siamo a 24.

Si può fare un contratto a un 2001 e si arriva a 25. Sostanzialmente non abbiamo tagliato niente, considerando poi che ogni squadra potrà tesserare, a campionato in corso, tutti i propri giovani del vivaio che vorrà, in modo che nessuno potrà portarglieli via in corso d’opera»


Condividi questo post: