Fusco: «In isolamento mi do allo studio. Che emozione l’esordio a Reggio Emilia»



Il periodo è difficile come lo è per tutti ma almeno l’isolamento è un po’ meno pesante per Ludovico Rocchi, Lorenzo Fusco e Riccardo Malandruccolo. I tre giovani giocatori della Samb condividono un appartamento nella Riviera delle Palme e da quando l’emergenza Coronavirus ha costretto tutti quanti a restare a casa si sono trovati a vivere in simbiosi 24/7. «In questo possiamo dire che siamo abbastanza fortunati visto che siamo in compagnia – ha detto il portiere Lorenzo Fusco, in un’intervista in videochiamata con l’ufficio stampa rossoblù -. In questo periodo forzato a casa ne approfitto per portarmi avanti con lo studio». L’intervista è stata però anche l’occasione per tornare, a mente fredda, sull’esordio assoluto in Serie C avvenuto in occasione di Reggio Audace-Samb. «A Reggio Emilia ho vissuto emozioni indescrivibili, anche se dispiace per come è finita – le parole di Fusco -; potevo e potevamo fare meglio ma sicuramente ho vissuto delle grandi emozioni».


Condividi questo post: