Fugalli: «Ripresa del campionato? Per preparare i giocatori ci vorrebbero due-tre settimane»



Simone Fugalli, uno dei preparatori atletici della Samb, ha parlato di come stanno procedendo gli allenamenti dei calciatori rossoblù in questo periodo di emergenza Coronavirus. «Non avendo un obiettivo in termini di ripartenza del campionato stiamo procedendo day by day, programmando la settimana di volta in volta – ha detto nel corso di un’intervista in videochiamata rilasciata all’ufficio stampa del club -. Cerchiamo di proporre dei piccoli cicli di allenamenti basati anche sulle caratteristiche individuali dei giocatori». Non mancano, però, le difficoltà e quelli svolti in remoto attraverso le videochiamate non possono essere considerati degli allenamenti completi. «Quelli che possiamo effettuare in questo momento sono allenamenti volti principalmente all’atleta e non al calciatore – ha continuato Fugalli – perché non possiamo svolgere tanti esercizi che sono caratteristici del calcio». Anche per questo è difficile capire quanto tempo potrebbe servire ai calciatori – e ai relativi staff – in caso di ripresa del campionato: «È evidente che in questo periodo piuttosto lungo qualsiasi calciatore ha perso buona parte della condizione ottimale che poteva avere a inizio marzo – le parole del preparatore atletico della Samb –. Due o tre settimane sarebbero ottimali per preparare i calciatori e riportare i calciatori. In un caso o nell’altro, comunque, cambierebbe molto il lavoro di riatletizzazione. Con meno tempo ci sarebbero più rischi a livello di infortuni».


Condividi questo post: