Franco Fausti: «Carattere ed equilibrio, ecco il Centobuchi 1972 di Morelli»


«Il primo impatto non è stato facile per mister Morelli, perché non era potuto stare a contatto diretto col nostro ambiente e per forza di cose non poteva conoscere nel dettaglio la squadra. Tuttavia l’impegno è massimo da parte di tutti anche per adattarsi al suo modo di gioco».


Il dirigente del Centobuchi 1972 MP Franco Fausti fa il punto sulla situazione in casa biancoceleste. La prima partita di Morelli, a Fermo, è coincisa con un buon pareggio ma la strada per risalire la classifica è ancora molto lunga: «Sappiamo che c’è un gran lavoro da fare perché la classifica non ci fa stare tranquilli, né il mister né noi come società». A proposito di allenatore ecco quali sono le priorità per Morelli: «Il mister vuole una squadra che punti molto sul carattere e sull’equilibrio». Si arriva alla prossima sfida di campionato, che vedrà il Centobuchi ospitare il Castignano: «Sarà una partita molto delicata perché nella storia recente abbiamo sempre faticato contro di loro. La carica comunque è quella giusta». Se un momento delicato lo stanno attraversando i big del Centobuchi 1972 MP una situazione diversa è quella che riguarda il parco giovani della società: «La prima squadra è anche un elemento di promozione per la società, però stiamo puntando anche molto sul settore giovanile – ricorda Fausti –. In questa stagione abbiamo aumentato il numero di tecnici, affidandoci ad un personale di qualità per garantire un percorso adatto a tutti i nostri ragazzi. Sicuramente qualche elemento della Juniores lo potremo vedere all’opera con la prima squadra ma solo quando il contesto sarà più tranquillo».

Daniele Bollettini

Condividi questo post: