Forza Riccardo!


Ci sono episodi che ti fanno dimenticare ogni rivalità e quello di Riccardo è uno di questi. Riccardo è un ragazzo di 14 anni che mercoledì scorso stava effettuando un provino per entrare nelle giovanili dell’Ascoli. Prima di effettuare il test, però, il ragazzo ha accusato un brutto malore ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale, dove per qualche ora è restato in coma farmacologico. Della vicenda (per ovvie ragioni di privacy) ne ha parlato soltanto oggi l’Ascoli Calcio, attraverso il suo d.g. Gianni Lovato, rimarcando però la cosa più importante: le condizioni di Riccardo stanno migliorando.

Di seguito il messaggio del direttore generale dell’Ascoli.

“Confermo quanto letto sui giornali stamane: mercoledì pomeriggio, prima del provino a cui avrebbe dovuto sottoporsi insieme a tanti altri ragazzi, il giovane Riccardo ha accusato un malore; al momento di entrare in campo non si è sentito bene. La Società prima di ora non aveva comunicato nulla sia per ragioni di privacy che per il fatto che il ragazzo è minorenne. Comunque Riccardo è stato operato e al momento abbiamo un aggiornamento molto positivo perché oggi si è risvegliato dal coma farmacologico e ha parlato col nonno. Insomma si è trattato di un problema serio, ma che è in via di definizione. Domani ci auguriamo di potergli dedicare la prima vittoria di stagione, anche se la vera vittoria, e lo dico da genitore, è che Riccardo e la sua Famiglia stiano superando questo brutto momento”.

Immediato il segnale di solidarietà da parte della Samb, attraverso una nota ufficiale.

La S.S. Sambenedettese fa gruppo intorno alla famiglia del piccolo calciatore quattordicenne che nella giornata di giovedì 2 Agosto mentre stava effettuando un provino con la sua squadra del cuore, l’ Ascoli Calcio 1898 FC SpA, é stato colpito da un ictus. La società rossoblù con un tifo incessante augura al giovane talento un pronto rientro in campo e di poter realizzare i suoi migliori sogni sportivi.


Commenti
Condividi questo post: