Fedeli sempre più pesante: «Nessuna giustificazione. Sono stanco di fare certe figure»


Il presidente della Samb ne ha per tutti dopo la sconfitta di Padova: dai singoli a Palladini. «Aspettiamo la partita con la Maceratese, poi nel caso prenderò le decisioni più opportune»…

La Samb è sempre chiusa in un rumoroso silenzio stampa. Al termine del match contro il Padova abbiamo raggiunto telefonicamente il Presidente Franco Fedeli. Un rigore inesistente, che avrebbero visto solo i calciatori e il tecnico del Padova:

«È un episodio di cui non voglio parlare, dopo quello abbiamo avuto più di un’ora per recuperare. Il Padova non ha fatto nulla dopo il vantaggio, ma noi non abbiamo tirato mai in porta».

Non è piaciuta quindi, al Presidente, la prestazione dei suoi:

«Non voglio assolutamente giustificare la squadra: il loro portiere è rimasto inoperoso».

Forse perché a questa squadra manca qualcosa in attacco?

«No, manca il gioco e non spetta certo a me insegnare a calciare ai giocatori. Sono stanco di fare queste figure in giro per l’Italia».

Palladini in discussione?

«Aspettiamo la gara contro la Maceratese poi, nel caso, prenderò le decisioni più opportune. Una cosa è certa: non voglio più vedere partite in cui la Samb non fa neanche un tiro in porta».

Bordate anche ai singoli:

«Berardocco è lentissimo e Damonte non mi sembra all’altezza poi c’è qualcuno che fa finta di stare male».

Chiusura sul mercato:

«Adesso c’è questa complicazione con il direttore sportivo inibito: qui ci sono diversi giocatori da mandare via e si devono prendere tanti rinforzi. Non posso tenere cinquanta calciatori in rosa».

Condividi questo post: