Fedeli: «Rispetterò i miei impegni fino alla fine del campionato, poi si vedrà»


È intervenuto in diretta a VeraTv, il presidente della Samb Franco Fedeli, in merito alle voci circa la cessione della società:

«Io rispetto i miei impegni fino alla fine del campionato poi a maggio si vedrà. Ma cosa dovrei fare adesso? Andarmene, lasciare tutti in mezzo alla strada e arrivederci e grazie? Io non sono fatto così. Ci attaccano tutti i giorni e io devo stare qui a farmi insultare? Tutti siamo bravi a salire sul carro del vincitore: chi critica si facesse i conti di dove ho portato la Sambenedettese. Ma quello che succede succede, anche se dovesse arrivare un risultato positivo contro l’Imolese la mia idea non cambia. Io non vedo l’ora di concludere questo campionato e spero di trovare persone più capaci e competenti di me. Ma magari capitasse questa benedetta vendita; non c’è nessuno. Io lo ripeto: tengo fino alla fine della stagione poi vedremo cosa succederà. Io spendo soldi, parlo di un milione e quattro, un milione e cinquecento mila euro poi la piazza se la prende con me come se giocassi o allenassi io. Io sento dire: “Diamo fuoco ai supermercati” o “Non andiamo a fare la spesa”. Ma che ragionamenti sono… Ero convinto che questa Samb fosse più forte di quella dell’ultima stagione, almeno sulla carta. Magi di danni ne ha fatti diversi: i giocatori li ha voluti e scelti lui, lasciamolo a Pesaro che di guai ne ha combinati abbastanza. Domani sarà allo stadio, certo, perchè non dovrei? Mi devo nascondere? Sarò a San Benedetto, anche perché mica pago il biglietto. Molta gente ha sbagliato. Io i giocatori li ho avallati perché la firma è la mia, ma li hanno portati gli addetti ai lavori con il parere dell’allenatore».

 


Commenti
Condividi questo post: