Fedeli: «Non possiamo regalare un tempo», sul mercato: «Arriva Raparo, poi una punta»


Le interviste dopo Samb-Recanatese. Il presidente rossoblù: «Stiamo cercando un attaccante che segni diversi gol, ma dobbiamo fare i conti con gli altri club». Palumbo: «Dovevamo fare meglio, ma il pari non è un dramma»…

FRANCO FEDELI (presidente Samb): «Non l'ho presa molto bene, rimprovero ai ragazzi che regalano sempre un tempo agli avversari ed è un lusso che non ci si può permettere. Abbiamo chiuso per Raparo, arriverà martedì, Pedalino non credo. Ho visto Esposito e lo prenderei ad occhi chiusi, ma ho approfondito e ho sentito che potrebbe essere un rischio nello spogliatoio. Stiamo cercando un attaccante che segni molti gol. Tutti vogliono venire a San Benedetto, ma nessuna società ci darà una mano, suscitiamo invidia evidentemente».

LUIGI PALUMBO (attaccante Samb): «I rigori sono una lotteria. Dovevamo fare meglio e superare l'avversario. Dopo tante vittorie credo che un pareggio non sia un dramma, abbiamo sette punti di vantaggio sulla seconda e deve finire ancora il girone di andata. Contro l'Olympia sarà difficile perché le squadre di bassa classifica vengono qui a difendersi, ma noi siamo in testa, dobbiamo fare una buona gara e vincere».

DIEGO CONSON (difensore Samb): «Siamo stati condannati dagli episodi: abbiamo subito gol sull'unico errore che abbiamo commesso. C'è molto rammarico perché dovevamo chiudere prima la gara».

MARCO MARIANI (centrocampista Recanatese): «La Samb ha avuto una grossa occasione per andare sul 2 a 0 ma noi siamo stati bravi a trovare il pari subito dopo. Nel primo tempo sapevamo di incontrare la prima della classe quindi siamo partiti forte per metterli in difficoltà. Il campo era troppo grande per arrivare a festeggiare fin sotto la sud, ho festeggiato con i miei compagni perché nutro grande rispetto per la Samb e la sua tifoseria».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: