Fedeli: «Niente Dos Santos», Raparo: «In trasferta ero abituato a 40 o 50 persone»


Le interviste dopo Chieti-Samb. Il presidente rossoblù: «Premio promozione? E’ giocare a San Benedetto». Sorrentino al settimo cielo: «La concorrenza in attacco non mi spaventa»…

FRANCO FEDELI (presidente Samb): «Parliamo della partita, non di Dos Santos, resterà qui. Se il presidente del Chieti ha detto che non meritavamo sono contento, intanto noi abbiamo vinto e loro no. Siamo a +8, continuiamo così. Abbiamo fatto bene nel primo tempo, ma non sono soddisfatto del secondo, dovevamo gestire meglio: abbiamo sofferto molto. Sono incontentabile? Sarò contento quando avremo vinto. Il premio promozione è giocare a San Benedetto, non so cosa si possa volere di più.»

GIORGIO POMPONI (presidente Chieti): «Credo che qui all'Angelini la Samb sia la squadra che meno ci ha messo in difficoltà, visto il vantaggio che hanno mi aspettavo qualcosa di più. Abbiamo commesso due errori che ci hanno penalizzato, ma noi abbiamo giocato bene. Visto lo squadrone che hanno credevo ci spingessero nella nostra metà campo. Non credo che Dos Santos andrà a San Benedetto, con Fedeli abbiamo parlato. Se il prossimo anno saranno in Lega Pro e porteranno una bella offerta potrebbe anche partire, ora come ora non si muove da Chieti.»

LORENZO SORRENTINO (attaccante Samb): «Il presidente del Chieti ha proposto lo scambio? No grazie, resto a San Benedetto. Mi piace correre, magari mi gestisco anche poco. È stata una bella vittoria e ce la stiamo godendo perché qui assume valori importanti. A otto punti di vantaggio il campionato è nelle nostre mani, se non lo vinciamo è esclusivamente colpa nostra, La concorrenza in avanti non mi spaventa, anzi, se arrivano over per me c'è la possibilità di imparare da loro.»

MARCO RAPARO (centrocampista Samb): «Terreno insidioso, eravamo consapevoli che sarebbe stata una partita dura. Siamo stati bravi a portare a casa il risultato, tanto sappiamo che tutti mettono l'anima in campo contro di noi. Mi hanno subito integrato nel gruppo e sto già benissimo. Ci sono 500 tifosi in trasferta ed è bellissimo, ero abituato a 40-50 persone, giocare per loro è una emozione grandissima.»

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: