Fedeli Jr su Reginaldo: «Non mi sorprende l’interessamento di altri club»


Sull’attaccante che avrebbe appena ottenuto la cittadinanza italiana sarebbero piombate Benevento e Parma. Il direttore generale della Samb, però, non si dice sorpreso dalla notizia…

Tutt'altro che concluso il caso Reginaldo. Il brasiliano da qualche giorno non si allena con il gruppo perché la società gli ha concesso un permesso per ottenere – finalmente – la cittadinanza italiana. Questione che finalmente sembra risolta, visto che il 32enne ha ottenuto lo status di comunitario. Ma la notizia ha subito drizzato le orecchie a club come Benevento e Parma (dove tra l'altro Reginaldo ha già giocato), che si sono interessati all'attaccante, che pure viene da un periodo di inattività superiore ai 12 mesi. Qualcuno ha già pensato alla possibilità di uno "sgambetto" da parte dell'attaccante, che potrebbe stupire l'ambiente rossoblù scegliendo altri lidi dopo aver smaltito in Riviera diversi chili di troppo nelle ultime settimane. La Samb, però, resta tranquilla. «A dir la verità mi sorprende che notizie come queste siano uscite fuori soltanto ora – ha spiegato Andrea Fedeli – . Mi aspettavo cose del genere già da quando la questione legata al suo passaporto non aveva fatto altro che allungarsi». Nei prossimi giorni Reginaldo tornerà a San Benedetto e si incontrerà con la dirigenza per decidere il suo futuro.

Redazione

Condividi questo post: