Fedeli Jr: «Consolidiamo i play off. Sono scettico sul far firmare subito contratti per la prossima stagione»


L’amministratore delegato della Samb tra presente e futuro: «A Modena per un risultato positivo. Sanderra i giovani non li lancia soltanto a parole. Mercato? Tanti contatti, ma è ancora presto»…

La partita con l’Albinoleffe, l’impegno imminente di Modena e il mercato: parla a 360 gradi Andrea Fedeli.

L’amministratore delegato della Samb ha commentato in maniera molto positiva l’impiego di tanti giovani nel match di lunedì sera contro la squadra di Alvini, diretta concorrente per un buon piazzamento play off:

«Sono rimasto molto colpito dalle parole di Giorgione che ha elogiato i nostri giovani. Mi ha fatto molto piacere vedere in campo una coppia centrale difensiva composta da due ‘96, ed un trio d’attacco con ‘95, ‘96 e ‘97. Da quando sono nel calcio ho visto molti allenatori che i giovani li lanciavano soltanto a parole, a Sanderra invece va riconosciuto il merito di crederci per davvero».

La prestazione di Bergamo, però, non è stata di certo spettacolare:

«Vero, anche l’assenza di elementi come Bacinovic e Mancuso non poteva non farsi sentire».

Cosa si aspetta dunque, Andrea Fedeli, dalla sfida di sabato in casa del Modena?

«Certamente un risultato positivo: in ottica spareggi dobbiamo iniziare anche a guardarci alle spalle, perché anche se si è parlato molto di sesto posto un posto nei play off non è ancora acquisito. Io penserei innanzitutto a blindare una posizione come quella attuale: per una neopromossa sarebbe già un ottimo risultato».

Intanto lo stesso amministratore delegato, assieme al futuro direttore sportivo Panfili, sta muovendo i primi passi sul mercato per allestire la Samb versione 2017/18:

«Stiamo sentendo diversi procuratori, ma tutto è in divenire e sarebbe inutile fare dei nomi perché sono tutti discorsi ancora da intraprendere. Sulla possibilità di far firmare già ora un contratto per la prossima stagione sono scettico: muoversi in anticipo potrebbe sì essere un vantaggio, ma potrebbe anche portarti ad ingaggiare un giocatore che poi potrebbe infortunarsi in questo finale di stagione».

Redazione

Condividi questo post: