Fedeli e il rapporto con Capuano: «Pensi ad allenare e non a parlare»


Il silenzio stampa imposto a tutti i tesserati dopo la gara contro il Mestre poteva anche passare come un modo per isolare staff e giocatori dalle varie pressioni tra domande ed ambizioni, riscatti e sofferenze. La questione, tuttavia, non si è risolta dopo la vittoria contro il Santarcangelo, anzi. L’uscita di Fedeli dalla sala stampa del club gialloblù ha lasciato strascichi importanti specie dal momento in cui dopo il “Pres” ci si aspettava la conferenza del tecnico rientrato, subito dopo il termine della partita, a San Benedetto con la squadra. Proprio Fedeli, uscendo, ha voluto tenere tutte le bocche chiuse.

«C’è qualcosa che non va con Capuano? Mah, niente di che. La squadra è in silenzio stampa perché meno parliamo e meglio facciamo. Per me Capuano dovrebbe pensare solo ad allenare e non a parlare, perché lui fa l’allenatore ed è bravo in questo. – Spesso, però, il numero uno di Viale dello Sport si ritrova a criticare il gioco dell’allenatore di Pescopagano. Fedeli continua a VeraTv – Non è che io debba divertirmi durante le partite: penso ci sia una rosa che sa giocare a calcio e vorrei vederlo riflesso in campo. Diciamo che dopo la partita contro la Fermana abbiamo un po’ frenato…».

Condividi questo post: