Fedeli dopo Pordenone:«Ci sono giocatori che fanno la differenza solo sul monte ingaggi»


Il presidente della Samb ascoltato telefonicamente dopo la partita del Bottecchia: «Federico e Diomede assenti per scelta mia. Ora c’è bisogno di tranquillità, la squadra resterà in silenzio»…

FRANCO FEDELI (Presidente Samb, ascoltato telefonicamente al termine della partita): «Mi ero illuso inizialmente con il vantaggio. Possiamo accontentarci del pareggio per quanto visto dopo il nostro gol perché la prestazione non è stata buona e ci ha salvati Santo Aridità. Manca l’apporto di quei calciatori che avevamo preso perché facessero la differenza in campo, quegli elementi che avrebbero dovuto fare la differenza e che invece la differenza la fanno solo nel monte ingaggi. Credo che il fallo di Berardocco sia stata una ingenuità grave. La mia Samb, queste partite, le avrebbe vinte e non avrebbe fatto certo la figura che ha fatto contro l’Ancona. So bene che da un mese non vinciamo una partita, ma credo che continuando a giocare con questo atteggiamento non ne vinceremo una. Non vorrei che all’interno del gruppo (dello spogliatoio) stia succedendo qualcosa che mi sfugge, ma spero non sia così. Ora va data tranquillità a questa squadra quindi resteranno tutti in silenzio come è successo oggi e come succederà nei prossimi giorni. Federico e Diomede non c’erano per mia scelta, perché non credo che la loro presenza fosse fondamentale nell’economia di questa squadra. Ora c’è bisogno di tranquillità e di lavorare concentrandosi per raccogliere più punti possibile fino a fine anno».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: