Fedeli al Corriere Adriatico: «Non ci sono vecchie pendenze a sorpresa»



Franco Fedeli risponde a Domenico Serafino. L’attuale presidente della Samb, nel corso del videomessaggio trasmesso sulla pagina ufficiale della società nella scorsa settimana, aveva indicato tra le varie difficoltà incontrate quest’anno anche alcune vecchie pendenze a sorpresa, che hanno provocato degli esborsi non preventivati. Di parare diverso, però, l’ex presidente Franco Fedeli, che ha voluto replicare attraverso un’intervista al Corriere Adriatico. «Non c’è nessuna vecchia pendenza arrivata a sorpresa e non preventivata – le parole di Fedeli -. Come recita l’atto notarile il prezzo di cessione delle quote è stato convenuto in 500 mila euro che è stato regolato con 3 bonifici a mio favore. Inoltre nell’atto si dice che le parti concordano che la società viene ceduta nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente si trova, noto e conosciuto alla società cessionaria, con tutte le attività e passività, anche pregresse e antecedenti. Questo dice l’atto, che testimonia che non ci sono vecchie pendenze arrivate a sorpresa».


Commenti
Condividi questo post: