Esposito e Bellomo creano, Marchi sprecone. Padova-Samb, LE PAGELLE


LA CRONACA DI PADOVA-SAMB

FEDELI: «LA DIFFERENZA NON SI E’ VISTA»

CAPUANO: «MERITAVAMO DI VINCERE»

PERINA               6,5

Impossibile intervenire sul gol in dubbio fuorigioco di Capello, ma nelle altre circostanze il numero 22 si dimostra impeccabile tra i pali. Quando nel secondo tempo smanaccia male un traversone di Salviato, ci mette una pezza respingendo il tiro ravvicinato di Belingheri.

CONSON            6,5

Leader insignito anche con la fascia di capitano, non esita a spazzare l’area con le vecchie maniere quando ce n’è bisogno. Si porta spesso in attacco sulle palle inattive, ma non riesce ad incidere.

MICELI                6

Minuti iniziali di assoluta difficoltà per il centrale. Il pressing asfissiante dei biancoscudati lo porta a perdere un pallone bollente a metà frazione. Migliora, però, col passare dei minuti.

DI PASQUALE    6,5

Come per i compagni di reparto il momento più delicato è quello che segue il fischio iniziale: Pinzi e compagni gli fanno passare una brutta ventina di minuti, ma lui chiude sempre con ordine e limita le sbavature. Solido.

RAPISARDA       6,5

Fascia destra o fascia sinistra cambia poco per lui: tanta corsa e piena fiducia dei compagni. Peccato che non venga servito da Marchi nell’azione più pericolosa del secondo tempo, quando avrebbe potuto appoggiare comodamente in rete per il gol dell’1-2.

MARCHI             5,5

Non si fa pregare quando c’è da proiettarsi in avanti, ma ha del clamoroso l’occasione che spreca nella ripresa: al termine di un contropiede in superiorità numerica spara a lato il gol della rimonta. Un errore troppo pesante.

GELONESE         6,5

Ha il suo bel daffare per far fronte ad un centrocampo di qualità come quello della capolista. Prestazione sufficiente la sua, con diversi palloni recuperati e un aiuto costante ai tre dietro.

BELLOMO          6,5

Ci mette un po’ per trovare la sua dimensione, ma quando riesce ad uscire dal pressing biancoscudato fa vedere tutta la sua qualità con passaggi che creano spazi importanti. Può dare tanto a questa squadra.

CEKA                   5,5

Esordire da titolare nella partita più difficile della stagione non è già il massimo, se poi quel marpione di Bisoli comanda ai suoi di offendere sempre dalle sue parti le cose si mettono ancora peggio. Capuano corre ai ripari con Mattia.

ESPOSITO          6,5

Non la prende bene quando viene sostituito ad inizio ripresa e, per quanto fatto vedere in campo, la cosa è abbastanza comprensibile: le azioni più pericolose della Samb lo vedono quasi sempre protagonista.

MIRACOLI          7,5

Dopo mezz’ora da spettatore pesca il jolly nel momento più delicato: spalle alla porta e con un equilibrio precario riesce a disegnare una traiettoria straordinaria col sinistro, beffando Bindi per l’1-1. Ora è ad un passo dalla doppia cifra: Stanco dovrà sudarsi il posto da titolare.

MATTIA              6,5

Compie bene il suo lavoro in fase di copertura e partecipa al contropiede vanificato clamorosamente da Marchi. Prova positiva per difensore romano. Pronto all’uso.

DI MASSIMO     6

Prende il posto di un Esposito in gran giornata e, nonostante l’impegno, non riesce a creare gli stessi pericoli rispetto al genio del Molise. Sufficienza raggiunta a malapena.

BACINOVIC        5,5

La sorpresa di inizio partita è vederlo in panchina. Appena entrato in campo è un po’ sufficiente in qualche giocata. Per riconquistarsi una maglia da titolare dovrà faticare.

STANCO             S.V.

Prende il posto di uno stremato Miracoli, ma non gli capitano occasioni per bagnare col gol il suo esordio in rossoblù.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: