Doppio Pera, il Matelica vince in rimonta. Citanò gode nel finale: San Marino ko


Il racconto della prima giornata del Girone F di Serie D. Tra le neo-promosse si impone la Civitanovese che, a domicilio, batte il San Marino. Il Campobasso stecca in Abruzzo…

ALFONSINE – MATELICA 2 – 3: Esordio double-face per i biancorossi del presidente Canil che, impegnati nella trasferta emiliana, vivono i primi 45’ di fuoco: doppio vantaggio dei padroni di casa con Tosi in apertura e Salomone poco prima di rientrare negli spogliatoi. Clementi striglia i suoi che tornano in campo ed iniziano a cercare insistentemente la rimonta favoriti da un autogol di Innocenti (67’). Il pari porta la firma di Pera al 71’ e dopo sette minuti è Giorgio Galli a mettere in rete il gol vittoria.

CASTELFIDARDO – MONTICELLI 0 – 0: Reti inviolate a Castelfidardo e ascolani che possono celebrare per un buon punto conquistato in trasferta. Gara viva e abbastanza combattuta dalle due formazioni. Dopo un’ora di gioco lascia il campo Pedalino (Monticelli), espulso per proteste. La squadra di Stallone si riposiziona in campo cercando di resistere agli attacchi dei fisarmonicisti.

CIVITANOVESE – SAN MARINO 2 – 1: Bell’esordio per i rossoblù che trovano una vittoria condita da un pizzico di paura. Padroni di casa pericolosi in diverse occasioni prima di andare in rete con Negro al 22’. Gli uomini di Caneo non riescono a chiudere la gara e al 64’ si fanno raggiungere dagli ospiti con Olcese, sulla ribattuta del rigore parato dall’estremo di casa Vassallo. Ci vuole il forcing finale, portato dagli avanti civitanovesi, per rialzare la testa: a Barbosa riesce il tap-in a pochi metri dalla porta dopo la parata del portiere ospite (90’). Vassallo ancora sugli scudi grazie a due importanti parate in pieno recupero.

JESINA – RECANATESE 2 – 0: Al Carotti è positivo l’esordio dei padroni di casa che non deludono il proprio pubblico mettendo in campo una bella prestazione contro una Recanatese arcigna e ben sistemata in campo, ma troppo leggera in fase offensiva. Tante occasioni nella prima frazione per la Jesina dopo il quarto d’ora iniziale appannaggio degli ospiti. Nella ripresa ci pensano Cameruccio (61’) e l’ex Samb Henry Shiba (80’).

PINETO – CAMPOBASSO  2 – 0: Sorpresa di giornata è la vittoria della neopromossa Pineto contro il blasonato Campobasso. A mettere la firma sulla vittoria abruzzese, con una doppietta, è un difensore col vizio del gol. Una rete per tempo e una gabbia costruita intorno ai molisani permettono a Stacchiotti (20’ e 63’) e compagni di festeggiare la prima vittoria in campionato.

ROMAGNA CENTRO – OLYMPIA AGNONESE 0 – 0: Altro pari senza reti e con poche emozioni nel cesenate. Lo scontro è tra due compagini abbastanza fisiche che, nel match d’esordio del girone F di quest’anno, mettono in campo più fisicità che tattica.

SAN NICOLÒ – FERMANA 0 – 0: In una gara dove è il clima rovente a farla da padrone l’intensità nel gioco latita, ma le occasioni non mancano. Giocano meglio i padroni di casa a fronte di una Fermana più chiusa e attenta a respingere gli attacchi del duo Testi-Chiacchiarelli supportato da Giordano Napolano.

SAMMAURESE – VIS PESARO 3 – 0: In terra emiliana cade la Vis all’esordio. Gara quasi perfetta dei padroni di casa che passano in vantaggio al 7’ con Lombardi poi abbassano i ritmi lasciando spazio agli avversari. Nella ripresa il risultato viene messo in cassaforte dal raddoppio di Santoni, poi dal gol di Incoronato (64’ e 70’).

VASTESE – CHIETI 4 – 0: Esordio shock per i neroverdi di Mariani che escono pesantemente sconfitti dal derby. I problemi estivi affrontati dal Chieti sono emersi brutalmente in occasione del match: limiti tecnici e fisici evidenti hanno permesso ai padroni di casa di andare in rete con facilità nella ripresa. In gol Prisco (53’ su rigore), Fiore al 57’, Cosenza al 61’ e  Manzo al 75’.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: