Di Meo ci prova, ma non basta: dentro Agnonese-Samb


L’allenatore dei molisani mette in seria difficoltà i rossoblù con l’ingresso di Conte alla mezz’ora del primo tempo, ma nella ripresa il tris sambenedettese chiude i conti…

L'Olympia Agnonese, in cerca di punti salvezza e reduce da nove risultati utili, non ha sfigurato contro la capolista. Al Civitelle Titone e co. ne fanno cinque, ma passando a gara in corso da un doppio vantaggio ad un magro pareggio. Dopo il 2-0 iniziale black-out totale per la truppa di Palladini: chiave di volta l'ingresso in campo di Conte, che Di Meo butta in campo verso la mezz'ora del primo tempo. L'assetto offensivo a quattro mette in grande difficoltà i rossoblù. La ripresa, poi, è tutt'altra storia con gli ospiti bravi a salire in cattedra e a bucare la retroguardia granata con Gavoci (servito da un indomabile Pezzotti), il giovanissimo Doua Bi e Titone. Troppi, comunque, gli errori in fase di possesso palla per una Samb dalla difesa non proprio all'altezza degli standard: mai subiti tre gol in novanta minuti da quando Palladini ha preso il posto di Beoni.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: