Di Massimo: «Compagni, stadio: mi manca tutto. La stagione era iniziata bene, poi…»



LA PROPOSTA: IN SERIE B ANCHE UNA SORTEGGIATA

«Mi mancano i compagni, lo stadio, tutto… non vedo l’ora di tornare a giocare che è la cosa che mi piace di più». Così è iniziata l’intervista in videochiamata che l’ufficio stampa della Samb ha realizzato con Alessio Di Massimo. L’attaccante abruzzese ha anche tracciato un bilancio del campionato 2019/20. «La stagione per me è iniziata bene poi dopo l’episodio accaduto con la Virtus Verona (espulsione diretta, ndr) sono rimasto fuori per tre settimane – le parole del numero 7 rossoblù -. Anche il rendimento della squadra non è stato costante: all’inizio giocavamo bene e vincevamo, poi abbiamo continuato ad esprimere un bel gioco ma le cose sono cambiate sia per errori arbitrali che per episodi vari». Riguardo l’emergenza Coronavirus: «Dispiace molto che sia arrivata quest’emergenza sanitaria anche perché puntavo molto, a livello personale, su questa stagione. Vediamo cosa si deciderà anche se la vedo dura. Però il calcio non può essere messo davanti alla salute: questa deve sempre venire prima di tutto, lo sport e nel nostro caso il calcio deve venire dopo».


Condividi questo post: